Bitonto Estate. Comune e Comando di Polizia Locale stanno lavorando per rispettare le disposizioni della circolare Gabrielli

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
15 luglio 2017

Bitonto Estate. Comune e Comando di Polizia Locale stanno lavorando per rispettare le disposizioni della circolare Gabrielli

Da Palazzo Gentile rassicurano: nessun evento salterà. Ma serve attenta programmazione

I tragici eventi di Piazza San Carlo a Torino hanno spinto le forze dell’ordine ad emanare disposizioni precise per la tutela della sicurezza durante le manifestazioni pubbliche. Ma la circolare Gabrielli rischia adesso di creare non pochi problemi agli organizzatori delle tantissime rassegne estive, tra cui quelle che si svolgono a Bitonto, che da qualche anno fa coincidere la programmazione della bella stagione con una serie di festival musicali e culturali. 

Il documento firmato dal numero uno della Polizia prevede in sostanza un irrigidimento della indicazioni disposte dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, riviste alla luce dei rischi di azioni terroristiche.

Dovranno essere regolamentate (e opportunamente indicate) le vie di fuga, per garantire un deflusso sicuro e rapido, bisognerà prevedere spazi e mezzi di soccorso “dedicati”, altoparlanti per gli avvisi al pubblico, un numero congruo di operatori e/o steward messi a disposizione degli organizzatori, non potranno essere somministrate bevande in bottiglie di vetro e lattine (per quanto riguarda le bottiglie di vetro l’Amministrazione ha già disposto tempo fa una ordinanza apposita).

Alle disposizioni della circolare va aggiunta la comunicazione da inoltrare alla Prefettura di Bari, che si preoccuperà di valutare, sulla base di una scheda riepilogativa, gli eventuali fattori di vulnerabilità di un evento.

La safety e la security dovranno dunque essere garantite dalle forze dell’ordine ma anche dagli organizzatori, motivo per il quale molte manifestazioni storiche dell’hinterland barese rischiano di saltare, come la Sagra del Pesce Fritto di Santo Spirito - gli organizzatori hanno spiegato di non avere la forza economica per soddisfare le prescrizioni del Ministero. 

A Bitonto, tuttavia, Amministrazione e Forze di Sicurezza stanno lavorando per preservare tutta la programmazione della Bitonto Estate, dai festival, sino agli eventi singoli come la Notte Bianca del Bosco. Nei giorni scorsi si è tenuto un incontro tra il Comando di Polizia Municipale e i direttori artistici della rassegne, da cui è emersa la volontà comune di collaborare.

La presenza di steward e operatori, che sarà accompagnata da quella di vigili urbani e uomini della Polizia di Stato, sarà garantita grazie alle numerose realtà di volontariato nel settore della Pubblica Assistenza, iscritte ad un apposito albo e che hanno già collaborato in passato con Palazzo Gentile (NPC Puglia, SASS, Croce Rossa, Misericordia ecc.).

“Abbiamo discusso sulle linee guida della circolare - ha spiegato il sindaco Michele Abbaticchio - rassicuriamo i cittadini e gli operatori che stiamo approntando un programma estivo per agosto e settembre che rispetterà le prescrizioni previste. Niente salterà, ci sarà solo bisogno di più tempo per organizzare e controllare il giusto andamento degli eventi”.

Tempo e attenzione saranno quelli dedicati dal comando guidato dal comandante Gaetano Paciullo che, dopo aver incontrato gli operatori culturali, ha rinnovato la disponibilità di via Dossetti a spiegare le disposizioni, accogliere proposte e a valutare ogni situazione. Con una tempistica congrua: nessun evento dell’ultim’ora, da ora in poi servirà una programmazione stringente. Niente sarà vietato, ma tutto dovrà essere organizzato con opportuno anticipo.