Per il sesto anno 'Libero Cinema in Libera Terra' farà tappa a Bitonto

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
14 giugno 2017
Photo Credits: Lisa Fioriello

Per il sesto anno 'Libero Cinema in Libera Terra' farà tappa a Bitonto

Appuntamento a luglio con la carovana di cinema itinerante promossa da Libera e Cinemovel

“Libero Cinema in Libera Terra” torna a Bitonto. Il Festival - che aprirà la dodicesima edizione il 1° Luglio a Norcia e si concluderà a Parigi il 13 Ottobre - toccherà nuovamente la Puglia: le località coinvolte sono Cerignola, Bitonto, Bari e Mesagne, con eventi organizzati dal 17 al 23 Luglio.

Bari ospiterà per la prima volta l'evento, mentre per il sesto anno consecutivo la carovana di cinema itinerante contro le mafie farà tappa a Bitonto.  

Il Festival ha previsto anche due diversi Campi di Estate a Mesagne e Bari. Il primo ”Vivere un Festival. Valorizzare un bene”, campus che si terrà a Mesagne nella Masseria Canali: un percorso di progettazione collettiva che coinvolgerà i partecipanti per creare strumenti innovativi e multimediali che racconteranno il bene confiscato (la stessa Masseria) attraverso installazioni e video. Ricerca-azione nell’ideazione di strumenti nuovi finalizzati a dar voce, come recita il sottotitolo: “Se i muri potessero parlare”.

Il secondo campo è "Ciak si gira", si terrà a Bari vecchia e vedrà i partecipanti impegnati nella realizzazione di cortometraggi in tutte le fasi della lavorazione, dai testi all'ideazione, fino al montaggio. Si partirà dall’ascolto di testimonianze di lotta alla mafia, dalle storie del territorio, e poi, divisi in gruppi di lavoro, si individueranno piccole grandi verità da comunicare con la forma espressiva più congeniale: un documentario, un corto di fiction, un videoclip, o un’animazione. Ogni partecipante metterà a disposizione i propri talenti (sceneggiatore, cameraman, attore/attrice, montatore), ma potrà anche cimentarsi in aspetti della produzione video per lui nuovi. 

Il furgone di Libero Cinema ospita la tecnologia digitale e la troupe del Festival, percorre ogni anno circa diecimila chilometri e fa tappa in media in venti località, portando il suo messaggio nelle strade e nelle piazze. I titoli prescelti affrontano i temi principali legati all'attività di Libera e della Fondazione Cinemovel: la lotta per la legalità e contro il crimine organizzato, ma anche, più in generale, la difesa dei diritti umani e il sostegno ai valori morali e sociali che ispirano le legislazioni e le comunità internazionali più avanzate.