Picciotti risponde ad Esperia: 'Viviamo la Città non guarda solo alle Amministrative'

di La Redazione
Politica, Elezioni Amministrative 2017
30 maggio 2017

Picciotti risponde ad Esperia: 'Viviamo la Città non guarda solo alle Amministrative'

Le osservazioni del referente del movimento a margine dell'ultimo articolo di Sabino Paparella

Raffaele Picciotti, tra i referenti del movimento politico "Progetto Comune Viviamo la Città", ha inviato alla redazione di BitontoTV una serie di osservazioni in merito all’ultimo Esperia di Sabino Paparella, intitolato “Campagna elettorale: dove sono i big?”.

Picciotti ha voluto precisare che il gruppo non è nato per fini meramente elettorali, ma “guarda al di là dei confini cittadini sempre nell’ambito del centro sinistra”, definendo “illazioni” le parti dell’articolo in cui si parla dell’endorsement di Antonio Nunziate concesso da Emiliano a Michele Abbaticchio.

Di seguito la lettera integrale. 

 

La lettura dell’Esperia di oggi mi spinge (ancora una volta, purtroppo) ad intervenire per riportare su un binario di corretta lettura il dibattito politico che la Vs testata con puntuale diligenza cura.

Entrando subito in medias res, rilevo che il pezzo firmato da Sabino Paparella “Campagna elettorale: dove sono i big?“ riposta delle inesattezze riferite a “Progetto Comune Viviamo la Città”,  gruppo politico che ho l’onore e l’onere di coordinare.

In particolare si legge che detto gruppo sarebbe solo un banale “cartello elettorale”, che “Michele Emiliano, Governatore e titolare della minoranza meridionalista del Pd avrebbe concesso ad Abbaticchio per il tramite del suo vice Antonio Nunziante, titolare di una quota considerevole del cartello elettorale (appunto!!!) Progetto Comune Viviamo la Città”.

Prendendo spunto proprio dal trattino che nella dicitura esatta del gruppo non esiste e mai è esistito, sono a ribadire con forza e convinzione quanto già detto in sede di conferenza stampa di presentazione del progetto e in successivi comunicati stampa a Vs disposizione e cioè che il gruppo politico che rappresento non è nato per un esclusivo fine elettorale in vista delle Amministrative cittadine, ma guarda al di là dei confini cittadini sempre nell’ambito del centro sinistra (anche questo senza trattino), nella convinzione che accanto ai partiti è necessaria ed indispensabile la presenza di tutti quei livelli di civismo che vogliono impegnarsi nella coniugazione della cittadinanza attiva.

Piaccia o non piaccia ai nostalgici della vecchia partitocrazia nostrana e no, per contrapporsi al sempre più dirompente movimento di protesta che il Grillismo vuole incarnare, bisogna coinvolgere tutti quei cittadini che sentono ancora la responsabilità di contribuire a costruire la città dell’uomo a misura d’uomo (per dirla con Giuseppe Lazzati).

Quanto poi alla presunta “concessione” che il presidente Emiliano avrebbe fatto di questo gruppo a favore della ricandidatura di Michele Abbaticchio è una pura illazione, atteso il sostegno a Michele Abbaticchio da parte del nostro gruppo è frutto di una scelta convinta e consapevole da parte di tutti gli aderenti di “Progetto Comune Viviamo la Città” che mai e poi mai avrebbero cambiato campo a seguito delle note vicende legate alle primarie della coalizione a guida PD.

Raffaele Picciotti