Per il secondo anno consecutivo la Biblioteca ospiterà uno short master universitario dedicato all'olio d'oliva

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
02 maggio 2017

Per il secondo anno consecutivo la Biblioteca ospiterà uno short master universitario dedicato all'olio d'oliva

Il corso, intitolato, ‘The olive oil sensory science and the culinary art’ è organizzato con l'Università di Bari

Questo pomeriggio, alle ore 17,30, nel Museo della Fotografia del Politecnico di Bari sarà presentato ufficialmente il primo short master universitario sulla scienza dell'olio di oliva in cucina ‘‘The olive oil sensory science and the culinary art’’, promosso dall’Università degli Studi di Bari (Dipartimento di Scienze Agro Ambientali e Territoriali - DiSAAT) in collaborazione, tra gli altri, con il Comune di Bitonto.

Il corso prevede quarantadue ore frontali dai contenuti innovativi (aspetti salutistici dell’olio extravergine di oliva; tecniche agronomiche; punti critici del processo per modulare la qualità dell’olio extravergine di oliva; strategie di marketing nella ristorazione; filosofia del sapore e antropologia del gusto; scelta dell’olio in sala ed in cucina e menù narrato), che saranno ospitate il lunedì pomeriggio (dalle 15 alle 20.30) a partire dall’8 maggio e sino al 26 giugno nella sala conferenze della Biblioteca Comunale di Bitonto.

A tutti i partecipanti sarà offerta anche la possibilità di conseguire l’idoneità fisiologica all’assaggio degli oli vergini di oliva.

Il programma della giornata di presentazione ufficiale sarà aperto dai saluti istituzionali del Rettore dell’Università di Bari, Antonio Uricchio, del Direttore del DiSAAT, Giacomo Scarascia Mugnozza, del Sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, dell’Assessore comunale alle Politiche agricole, Domenico Incantalupo, del Delegato ai Master universitari, Carlo Franchini, del Presidente dell’Associazione Frantoiani di Puglia, Stefano Caroli, e del Presidente dell’Unione Cuochi Puglia, Michele D’Agostino.

“Olio extravergine di oliva e salute: ogni varietà ha effetti su misura” è il tema della relazione che sarà illustrata dal prof. Antonio Moschetta. La presentazione dello short master sarà affidata alla prof. Maria Lisa Clodoveo (DiSAAT).

La manifestazione sarà conclusa dalla cerimonia di premiazione del concorso "A macchia d’olio” con il quale l’Università di Bari (Centro di Ricerca sull'Olivo, l'Olio e le Olive da Mensa del Dipartimento di Scienze Agro Ambientali e Territoriali) l’associazione culturale “Io Logico” e il blog “Il gaio mondo di Gaia” hanno inteso divulgare la cultura dell’olio d’oliva e della sana alimentazione tra gli studenti delle scuole primarie della regione.

Non è il primo short master legato all’olivicoltura organizzato in collaborazione con l’Università. Nel 2016 la Biblioteca ospitò un corso in elaiotecnica, rivolto ai professionisti del frantoio ed incentrato sulle strategie produttive e di marketing per la valorizzazione dell'olio extravergine ad elevato valore salutistico.