Carmela Rossiello fa sua l'idea dell'artista Sannicandro: 'Portiamo a Bitonto aree giochi per bimbi diversabili'

di La Redazione
Politica, Elezioni Amministrative 2017
12 maggio 2017
Photo Credits: Di repertorio

Carmela Rossiello fa sua l'idea dell'artista Sannicandro: 'Portiamo a Bitonto aree giochi per bimbi diversabili'

Il candidato ha annunciato: 'Sarà un punto del mio programma'. Per la realizzazione ci sono fondi regionali

Un'idea rilanciata sui social network dall'artista bitontino Francesco Sannicandro, raccolta dal candidato sindaco Carmela Rossiello. È nata così la proposta di realizzare un area giochi attrezzata per i bambini disabili. "Realizzare un parco giochi accessibile anche ai bambini diversabili a Bitonto è un punto irrinunciabile del mio programma elettorale" ha annunciato Rossiello, candidata di Forza Italia e Rivoluzione Cristiana. 
 
"Una città inclusiva e accogliente, davvero a misura di tutti, soprattutto dei più piccoli, è una conquista di civiltà che Bitonto merita" ha aggiunto la candidata, da sempre sensibile ai bisogni dei minori, in virtù della sua lunga esperienza di dirigente scolastico.    
 

Giostre e giochi inclusivi, utilizzabili sia da bambini con disabilità motorie, anche in sedia a rotelle, sia dai bambini normodotati, rappresentano una realtà in molte città del nord. Al sud, invece, le barriere architettoniche fanno ancora da ostacolo alla concreta fruizione dei parchi giochi da parte dei bambini diversabili.
 
La Regione Puglia, con delibera dello scorso 30 novembre, ha stanziato un fondo ad hoc per i Comuni che intendano adeguare i parchi giochi pubblici in modo da renderli accessibili anche ai bambini diversamente abili, e ogni Comune può candidarsi ad un finanziamento fino a 10mila euro. 
 
"Consentire la piena condivisione degli spazi tra tutti i bambini – ha spiegato Carmela Rossiello – è molto importante oltreché bellissimo". "Penso che sia un preciso dovere di chi amministra la cosa pubblica promuovere comportamenti inclusivi già a partire dall'infanzia, con spazi pubblici che permettano a tutti di socializzare e giocare insieme", ha sottolineato la candidata sindaco del centrodestra, ribadendo il suo impegno "per garantire ai piccoli cittadini di Bitonto il diritto fondamentale al gioco".