Angela Abbatantuono entra nell'Assemblea Nazionale del PD

di La Redazione
Politica
05 maggio 2017

Angela Abbatantuono entra nell'Assemblea Nazionale del PD

La bitontina in lista per Renzi: 'Formazione e competenza alla base dei progetti futuri'

È Angela Abbatantuono la bitontina eletta nell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico. La conferma è arrivata nelle scorse ore, quando il partito ha diramato i dati ufficiali sulle primarie celebrate la scorsa domenica e, sul sito, la lista dei componenti dell’organo. 

Abbatantuono era seconda nella lista “Avanti Insieme”, presentata nel Collegio Bari 3 a sostegno di Matteo Renzi. L’ottimo risultato generale dell’ex premier - a Bitonto ha raccolto 446 preferenze - e la posizione in lista hanno fatto sì che la professoressa venisse eletta. A differenza di Silvano Intini che, terzo in lista con “Emiliano per l’Italia”, ha fatto suoi 746 voti, Franco Natilla (259 preferenze) capolista di “Noi per Emiliano”, o Michele Vaccaro, che guidava la lista del collegio per Orlando (269 voti).

“Rappresentare un territorio, dare spazio a delle esigenze é sempre, a  prescindere dalla carica, una responsabilità e un onore - ha dichiarato Angela Abbatantuono ai taccuini di BitontoTV - Mi auguro di riuscirci sull’onda dell’entusiasmo che ha sempre contraddistinto i miei impegni personali passati e che ho piacevolmente ritrovato nella squadra con cui ho collaborato. Uno dei punti cardine della mozione Renzi-Martina é la promozione di una classe dirigente più giovane, attenta e concreta. Mi piacerebbe che la formazione e la competenza siano alla base di progetti futuri. Mi approccio con curiosità e spirito di iniziativa a questa nuova esperienza, forte dell’appoggio di un partito compatto”.

“I nostri più sinceri e sentiti auguri alla prof.ssa Angela Abbatantuono per la sua elezione nell'Assemblea Nazionale del PD. Il suo contributo professionale e umano saranno certamente un valore prezioso per il Pd nazionale e locale” è stato il commento lasciato sui social network dalla sezione locale del partito.