Il Consiglio Comunale adotta il DPP del PUG

di La Redazione
Politica
06 aprile 2017

Si aprono i lavori per la redazione del Piano Urbanistico. Mundo critica l'Amministrazione e si dimette dalla presidenza della Terza Commissione. Ecco la relazione di Parisi

Il Consiglio Comunale ha adottato ieri il Documento Programmatico Preliminare, l’atto di indirizzo propedeutico per la redazione del Piano Urbanistico Generale. Il documento, frutto di un lavoro che ha coinvolto in quasi un anno e mezza Amministrazione e Urban Center

Il DPP di fatto costituisce la prima fase dell’avvio del procedimento per la formazione del tanto agognato PUG, che andrà a sostituire il Piano Regolatore vigente, concepito diverse decadi fa. In questo senso il Documento Programmatico Preliminare è un atto strategico: individua le direttrici di sviluppo degli insediamenti nel territorio comunale, del sistema delle reti infrastrutturali e delle connessioni con i comuni limitrofi, assieme agli interventi che dovranno soddisfare i bisogni secondo coerenza con le aree individuate. 

L’atto, rivedibile e modificabile durante i lavori per la creazione del PUG, è stato approvato con i voti della maggioranza (compresi il presidente De Palma e Maiorano). Dalle opposizioni, astenutesi, è arrivata la richiesta di rivedere i vincoli urbanistici di un quadro normativo ormai datato (Damascelli e Labianca), che impediscono a molti cittadini di edificare in zone in cui, di fatto, è possibile farlo. Le uniche polemiche sono giunte per bocca del capogruppo PSI, Franco Mundo, che ha criticato le modalità e la tempistica con cui la struttura ha consegnato il materiale relativo al DPP alla Terza Commissione, chiedendo al segretario Salvatore Bonasia di invalidare la seduta (non è stato possibile perchè secondo il responsabile della trasparenza e dell’anticorruzione tutte le operazioni preliminari al Consiglio sarebbero state eseguite secondo regolamento). Il socialista ha poi rassegnato le dimissioni da presidente della commissione spiegando: “Il parere sul DPP non è stato affatto unanime e ha visto l'espressione di voto favorevole dei soli consiglieri Cuoccio e Patierno mentre il sottoscritto, Toscano e Ricatti abbiamo rimesso alla discussione in aula le nostre legittime osservazioni e preoccupazioni sperando che il Consiglio ne tenesse conto e decidesse di conseguenza con adeguato buon senso. Ma così non è stato e già in aula, ho dichiarato di rassegnare le mie dimissioni dalla carica di presidente di commissione”

In allegato all’articolo, i lettori di BitontoTV potranno trovare le slide cardine della relazione dell’assessore all’Urbanistica, Nico Parisi.