Parte il terzo concorso fotografico 'Elvira Scaraggi'

Massimiliano Dilettuso
di Massimiliano Dilettuso
Cultura e Spettacoli
10 marzo 2017

Parte il terzo concorso fotografico 'Elvira Scaraggi'

Promosso da Progetto Continenti, si avvale della partnership di Officine Culturali, Comune di Bitonto e Unione Italiana Fotoamatori

La terza edizione del concorso fotografico nazionale “Elvira Scaraggi” è ai nastri di partenza. Avviata nel 2015 ed organizzata dall’associazione onlus “Progetto Continenti” per commemorare la socia scomparsa alcuni anni fa, l’iniziativa è promossa in collaborazione con le Officine Culturali – Ulixex s.c.s e dispone del patrocinio del Comune di Bitonto e dell’Unione Italiana Fotoamatori.

Sarà “Cuori in fermento” il tema della terza edizione, programmata a seguito della cospicua adesione registrata negli scorsi anni con 90 partecipanti nel 2015, sul tema “Mio fratello che guardi il mondo”,  e 80 partecipanti nel 2016 con “Andare via. Si parte per conoscere il mondo, si torna per conoscere se stessi".

“Elvira Scaraggi è stata promotrice del Progetto Continenti a livello nazionale ed internazionale e questo progetto nasce affinché possa essere ricordata – ha spiegato il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Puglia Valentino Losito, intervenuto alla conferenza stampa di presentazione – In questo concorso si vince solidarietà, amicizia ed aiuto, ed è anche un modo per prendere coscienza del ‘problema dei problemi’, ovvero l’immigrazione”. 

Sono diverse le sezioni nelle quali si può concorrere: da “Tema Libero digitale a colori” sino a “Tema Obbligato digitale in bianconero o a colori”, passando per “Tema Libero digitale bianconero” e “Tema Libero digitale Foto Macro”. Il termine di presentazione dei progetti è fissato a mercoledì 17 maggio, mentre l’esposizione di tutte le opere presso il Torrione Angioino è in programma dal 18 giugno al 2 luglio 2017. Il 24 giugno, invece, sarà la volta delle premiazioni dei vincitori di tutte le quattro categorie in gara: i primi classificati otterranno una targa ed un buono spesa Mediaworld di 100 € , i secondi targa e Libro Fotografico, mentre i terzi solo la targa.

Inoltre, verranno assegnati anche altre tre premi, che consistono in medaglia, libro fotografico e premio offerto dagli sponsor, al migliore autore bitontino, al migliore autore pugliese (non bitontino) e al vincitore del “Premio Speciale Giuria Popolare”. 

Comporranno la giuria del concorso: Michele Bitetto, fotografo e direttore della fotografia; Rosa Calò, vicesindaco di Bitonto e docente di materie letterarie, Giuseppe Campese, regista cinematografico; Chiara Cannito, vicepresidente Ulixes; Marco Cavalliere, socio U.I.F. BFA; Gaetano Lo Porto, fotoreporter; Pio Antonio Meledandri, direttore artistico Museo della Fotografia del Politecnico di Bari e Nicola Parisi, assessore all’urbanistica del comune di Bitonto.

“L’idea nasce nel 2014 per ricordare una cara amica e socia del Progetto Continenti. In questo concorso cerchiamo di non premiare solo l’aspetto tecnico delle fotografia, ma forniamo una critica a 360 gradi. Per questo motivo, i membri della giuria provengono da diversi ambienti e il loro scopo è quello di discutere con i fotoamatori la validità delle foto proposte affinché i partecipanti al concorso possano migliorare tecnicamente. Nelle scorse due edizioni siamo arrivati ad un totale di 500 fotografie e, al termine dell’iniziativa, creeremo una ‘mostra diffusa’ cosicché le opere possano continuare a girare per la città” ha dichiarato Nicola Colapinto, referente del concorso.

“Progetto Continenti” nasce nel 1989 con l’obiettivo di creare piani di autosviluppo riservati ad alcuni tra i paesi più poveri del mondo e per permettere a queste popolazioni, dopo un periodo di aiuto, di poter crescere autonomamente cercando di sconfiggere le cause che creano povertà. In 28 anni di vita, l’organizzazione ha portato a buon fine circa 160 progetti in Etiopia, Guatemala e Cambogia. Il gruppo locale, con sede a Bitonto, si occupa di raccolta fondi per fornire assistenza sanitaria in Etiopia e di sensibilizzazione dei cittadini alla cultura della solidarietà. A tal proposito, l’intero ricavato dalle quote di partecipazione dei fotoamatori (17 euro “senior” e 15 euro “junior”, ndr) e dagli sponsor aderenti al concorso sarà interamente devoluto in beneficenza per il sostegno delle popolazioni etiopi.