Inaugurato il polifunzionale dedicato a Paolo Borsellino

Massimiliano Dilettuso
di Massimiliano Dilettuso
Cronaca, Sport
24 marzo 2017

Inaugurato il polifunzionale dedicato a Paolo Borsellino

Una festa dello sport. Abbaticchio: 'Dedicato a chi lotta contro la criminalità'

Si è svolta ieri l'inaugurazione ufficiale del Centro Polifunzionale "Paolo Borsellino" di Bitonto. Dopo la presentazione dello scorso ottobre, alla presenza del vice presidente della Regione Puglia Antonio Nunziante e del sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio, la struttura è stata formalmente "battezzata" da una rappresentanza degli sportivi che fin da subito potranno giovare di una nuova dimora per le proprie attività.
 
L'edificazione dell'impianto, che sorge nella zona adiacente alla Piscina comunale, è stata finanziata dal Ministero dell'Interno con l'iniziativa "Io gioco leGale" ed è inserita nella Linea di intervento 1 "Sport e Legalità" del Piano Azione Giovani "Sicurezza e Legalità".
 
I lavori di costruzione, partiti nel marzo 2016, nell'ambito di un appalto integrato da 555mila euro, sono stati aggiudicati per un importo di 425mila euro dalla Toscano Costruzioni srl di Bitonto con il Raggruppamento Temporaneo di Professionisti (RTP) costituito da PPV Consulting Studio Palmisano Perilli Associati di Bari e dal geologo Danilo Gallo di Bari.
 
 
Nello specifico, il polifunzionale "Paolo Borsellino" è uno dei 100 impianti sportivi che il progetto "Io gioco leGale" ha finanziato nei comuni delle quattro regioni "Obiettivo Convergenza" (Calabria, Campania Puglia e Sicilia, ndr). La struttura sorge in un'area, quella compresa tra via Megra, via Raffaele Abbaticchio e via del Petto, destinata completamente ad attrezzature sportive e denominata, dall'Amministrazione Comunale, "Parco dello Sport". Infatti, il piano comprende anche la pista polifunzionale - inaugurata nel 2014 - per ciclisti, podisti, pattinatori e skaters "Giovanni Franzin", realizzata nell'area scoperta adiacente alla Piscina comunale. 
 
Il centro sportivo si avvale, invece, di un campo di gioco coperto polifunzionale (di misura 44,50x25,10 metri) e di una parte destinata ad ospitare gli spogliatoi con servizi igienici e docce, collegati direttamente al campo e realizzati con particolare attenzione all'abbattimento delle barriere architettoniche. La pavimentazione sportiva in vinilico, inoltre, riporta le segnature, con colori diversi, delle quattro discipline sportive alle quali è destinato il campo: basket, calcio a 5, pallavolo e tennis. 
 
Il campo è fornito di tutte le attrezzature sportive necessarie (comprese le tribune, aggiunte in extremis, ndr) per la pratica di tali discipline sportive ed è omologato ad ospitare le gare interne delle formazioni bitontine che rappresentano la città negli sport sopracitati.
 
Durante la festa sportiva inaugurale dell'impianto sono scesi in campo giovani atleti di alcune tra le società sportive del nostro Comune: Virtus Bitonto e Sporting Club (Basket); USD Città di Bitonto e dell’USD Olimpia Torrione (Calcio); Gymnica Sports Art ASD, ASD La Perla e SSD Il Punto Sportivo (Ginnastica); ASD Volley Bitonto (Pallavolo).
 
 
"Ringrazio chi mi ha dato la possibilità di aiutare nella realizzazione di questa struttura - ha dichiarato Domenico Nacci, consulente allo sport del comune di Bitonto - Voi sportivi avete finalmente una casa degna e dignitosa. Spero che possiate giovarne a lungo perché questa struttura è vostra. È stata dedicata a Borsellino poiché è destinata soprattutto ai giovani 'a rischio', ma sarà utilizzata da tutti gli sportivi di Bitonto. Benvenuti nella vostra casa!".
 
"Siamo riusciti a mantenere una promessa importante: realizzare un impianto sportivo all'anno nel corso di questi cinque anni. Questa struttura, dedicata a Paolo Borsellino, viene inaugurata pochi giorni dopo aver festeggiato il 21 marzo la giornata nazionale contro la mafia - ha aggiunto il sindaco Michele Abbaticchio - Vorrei ricordare, inoltre, Michele Fazio, una vittima barese della mafia che alcuni anni fa è stato vittima di un regolamento di conti. Dedichiamo, infine, questo centro polifunzionale a tutti coloro che, nonostante i rischi, lottano quotidianamente contro la criminalità".
 
"Questo progetto vedrà anche le nostre associazioni praticare sport a 360 gradi. È un passo importante per l'attività paralimpica pugliese, perché finalmente abbiamo compreso che lo sport paralimpico è allo stesso livello di tutti gli altri. Ora, la mia richiesta nei confronti dell'Amministrazione Comunale è che i giorni dedicati alle nostre attività, nel centro polifunzioanle, possano aumentare a due a settimana" ha concluso Giuseppe Pinto, presidente regionale del Comitato Italiano Paralimpico (CIP).
 
Nel corso della manifestazione sono state consegnate, alla Polisportiva Disabili “Elos”, due carrozzine per atletica su pista e handbike che verranno utilizzate per le attività sportive di atleti di sport paralimpici.