I Vinterblot all’Inferno Metal Festival

Antonio Mattia
di Antonio Mattia
Cultura e Spettacoli, Video
16 marzo 2017
Photo Credits: Vinterblot

I Vinterblot all’Inferno Metal Festival

La band tutta bitontina sbarca in Norvegia dopo aver vinto un sondaggio su Facebook

 “Natale con i tuoi, Pasqua… In Norvegia!”. È proprio il caso per cinque giovani metalhead di casa nostra, che ancora non credono ai propri occhi e che nel weekend pasquale parteciperanno in terra scandinava, ad una delle rassegne musicali più importanti del settore, che accoglie band della scena Black Metal europea e mondiale. 

I Vinterblot, infatti, parteciperanno all’“Inferno metal festival Norway”, un festival che si svolge dal 2001 presso il “Rockfeller music hall” di Oslo ed è promosso dal Ministero del Turismo e della Cultura norvegese. 

Quest'anno la kermesse si svolgerà dal 12 al 15 Aprile. Oltre alla musica, anche tante conferenze di promozione del territorio e del genere Black Metal, patrimonio della cultura norvegese, a riprova di quanto i paesi scandinavi siano già avanti anni luce in tema di promozione del territorio. 

“Pensavamo di assistere da spettatori a questo festival, ed invece lo faremo da musicisti” spiega Francesco, batterista della band e fondatore, assieme a Fabio (chitarra, ndr) e Nico, frontman del quintetto, che, ancora sbigottiti, raccontano quanto accaduto nel giro di poche settimane. Circa un mese fa infatti, avevano inviato, quasi per caso, una mail all’organizzazione del festival con curriculum musicale e alcuni video. Pronta è arrivata la risposta positiva dello staff, e l’inserimento in un sondaggio su Facebook, con altre quattro band (due norvegesi, una inglese e una italiana, ndr), per scegliere la band da inserire nel cartellone. 

“Da lì è partito un tram-tram sul web, ed una collaborazione capillare dei nostri amici, che hanno condiviso il sondaggio” continua Fabio. Il risultato finale, infatti, è stato di 1297 “sostenitori”, con oltre 300 click di distacco sulla seconda classificata. 

Ad avvalorare la vittoria del contest social, la totale “indipendenza discografica” della band al cospetto delle altre partecipanti, sotto etichetta con case discografiche di media portata sulla scena (la Candlelight Records, che ha sotto contratto band importanti per la scena come Emperor e Obituary per esempio ndr). 

Infatti la band, ha rilasciato un anno fa l’ultimo lavoro, “Realms of the untold” sotto etichetta Nemeton records (ne abbiamo parlato qualche tempo fa)  e ha all’attivo un EP e un album, “Nether collapse“, uscito nel 2012.

“Il nostro obiettivo, sarà dimostrare il meglio sul palco nei 30 minuti a nostra disposizione e portare le nostre radici in terra scandinava” aggiunge Nico. A tal proposito, i ragazzi hanno preparato un artifizio scenico che sveleranno in anteprima sul palco dell’Inferno Metal; un vessillo creato da un’artista nostrano che si ricollegherà alla simbologia utilizzata nei loro testi e strettamente diretto alle loro passioni culturali.

“L’importante è credere nei propri obiettivi, anche quando sembra tutto difficile, tra alti e bassi” conclude Francesco, con la speranza che questo piccolo, grande traguardo, sia un monito per le piccole band locali e per la cultura underground, troppo spesso ghettizzata dall’italiano medio.