Dino Ciminiello si presenta: 'No a compromessi, mettiamo da parte la vecchia politica'

Massimiliano Dilettuso
di Massimiliano Dilettuso
Politica, Elezioni Amministrative 2017
16 marzo 2017

Dino Ciminiello si presenta: 'No a compromessi, mettiamo da parte la vecchia politica'

La Costituente M5S e l'onorevole Cariello hanno presentato il candidato sindaco pentastellato

È stato presentato ieri Dino Ciminiello, il candidato sindaco individuato dalla Costituente del Movimento Cinque Stelle per la contesa di Palazzo Gentile della prossima primavera. Il 34enne di origini mariottane, ma residente a Palombaio, dipendente dell’aeronautica militare e da tempo attivista del gruppo pentastellato bitontino, dovrà vedersela con il sindaco uscente Michele Abbatticchio e il vincitore delle primarie del centrosinistra, Lillino Sannicandro, in attesa che il centrodestra esprima un candidato.

Un curriculum ricco di esperienze quello di Ciminiello: ad 11 anni entra in seminario e rimane in comunità sino a 21 anni. In seguito, si trasferisce a Cesena, Piacenza ed infine in Sardegna, salvo poi tornare a Bitonto dove è tra i fondatori dell’associazione Mariotto Libera e comincia il suo impegno in campo sociale, che culmina con l’ingresso nella sezione cittadina del Movimento 5 Stelle. 

Ad ottobre ha aderito alla Costituente del Movimento 5 Stelle, nata dall’unione dei Grilli Bitontini e di Bitonto in Movimento, e negli scorsi giorni è stato eletto all’unanimità, dai simpatizzanti del gruppo pentastellato bitontino, candidato sindaco rappresentate della coalizione come “espressione di un gruppo che ha realizzato un programma unito e compatto”.

“Tutti i candidati che vorranno rappresentare il Movimento 5 Stelle dovranno essere incensurati – ha esordito il deputato Francesco Cariello, portavoce del M5S alla Camera, nella conferenza stampa di presentazione del candidato – Da oggi parte un nuovo percorso che coinvolgerà tutta la cittadinanza e i due temi cardine sono ascolto e partecipazione. Questa città può migliorare e non deve mai accontentarsi, perché Bitonto può davvero diventare la città che sogniamo. Nel nostro caso, non è importanti chi sia il nostro portavoce, ma che ci siano idee condivise dalla cittadinanza. Il nostro percorso si apre questa sera e coinvolgerà tutti i cittadini che hanno qualcosa da dire e che non sono mai stati ascoltati”. 

In attesa dell’autorizzazione da parte dello staff di Beppe Grillo all’utilizzo del logo e dell’immagine del M5S, che garantirà il completo sostegno da parte del gruppo pentastellato alla lista bitontina, il duo Cariello – Ciminiello ha anticipato i punti salienti del programma elettorale: “Prenderemo in considerazione il programma dei precedenti sindaci e attueremo tutto ciò che gli altri non sono riusciti a fare. La politica vecchia è un semplice baratto di poltrone e false promesse, noi invece attueremo un rimodernamento perché abbiamo le mani libere per poterlo fare” ha dichiarato l’onorevole, supportato da Ciminiello: “Siamo gli oppositori di una vecchia politica. Non scenderemo a compromessi con altre liste o altri partiti perché pensiamo al futuro e non alla roba vecchia. Le idee delle altre coalizioni non ci interessano”.

“Il nostro programma si basa sulla realizzazione di alcuni semplici principi: onestà, perché tutte i candidati della nostra lista sono persone incensurate e fiducia, poiché tutta la gente ponendo la propria fiducia al Movimento 5 Stelle dà fiducia ad una grande famiglia” ha concluso il candidato sindaco.

Intanto, come spiegato nei giorni scorsi da BitontoTV, la Costituente è in attesa di una risposta dagli organi del Movimento sulla candidabilità della rosa di nomi da cui sarà composta l’unica lista che sosterrà Ciminiello.

Il progetto della neonata Costituente del Movimento 5 Stelle, che per la prima volta correrà con un proprio candidato sindaco alle Amministrative di Bitonto - dopo l’esperimento Cannito e “Gli amici di Beppe Grillo” del 2008 -, sarà nuovamente presentato alla cittadinanza il prossimo 19 marzo in piazza Aldo Moro.