Bitonto ha il suo Movimento Arturo

di La Redazione
Politica, Elezioni Amministrative 2017
17 marzo 2017

Bitonto ha il suo Movimento Arturo

Il gruppo 'fake' di sinistra è sbarcato su Twitter. L'account cittadino ha superato già i followers del PD

Anche Bitonto ha il suo Arturo. Il suggestivo Movimento “fake” di sinistra è arrivato in città, raccogliendo l’appello lanciato dal programma Gazebo, il talk di approfondimento e satira condotto su Rai 3 da Diego Bianchi, in arte Zoro.

Nelle scorse ore, infatti, su Twitter è apparso un account del movimento @Arturo_Bitonto, “il circolo dei bitontini arturiani”, come recita la breve descrizione in calce al profilo. 

Come il gruppo lanciato da Zero e Makkox, il vignettista del programma Rai, gli “arturiani di Bitonto” fanno della goliardia l’arma per condurre la personale battaglia “politica”. Se il Movimento Arturo nazionale è nato con lo scopo di superare i followers di Democratici e Progressisti (riuscendoci), il “circolo” bitontino si pone target decisamente più contingenti: sorpassare l’account Twitter del Centrodestra Bitonto (al momento fermo a 234 followers, con gli arturiari che seguono a 214) o quello del PD Bitonto (56 followers), doppiato nettamente. 

Sulla pagina Twitter, gli attivisti bitontini di Arturo retwettano cinguettii di testate locali, post con foto scattate da turisti, tweet delle altre sezioni e ovviamente Makkox, in un tripudio di ironia e semiseria promozione del territorio. E a chi chiede il programma del Movimento, rispondono “I concittadini che non si sentono rappresentati da nessuno, trovano una casa nel circolo di #Arturo #restiamoarturo”

E chi sa se fra qualche settimana comparirà qualche endorsement in vista delle Primarie: già, perchè gli arturiani hanno organizzato le consultazioni per la guida della segreteria nazionale del Movimento (si terranno il 29 aprile, un giorno prima di quelle del PD). A sfidarsi saranno Zoro, Makkox e il produttore Andrea Salerno. C’è un fantasma che si aggira per questa campagna elettorale.