'Perchè Sanremo è Sanremo' in diretta streaming questa sera su BitontoTV

di La Redazione
BitontoTV Promo
11 febbraio 2017

'Perchè Sanremo è Sanremo' in diretta streaming questa sera su BitontoTV

Collegamento a partire dalle ore 20:45. Tanti gli ospiti. La serata del Kismet è aperta al pubblico e sarà seguita da un djset

Il Teatro Kismet di Bari si trasforma nel Teatro Ariston di Sanremo per un giorno, con tanto di fiori, ospiti, band dal vivo e premiazione del vincitore del contest lanciato da #Santeramo2017, il Festival della musica murgiana, l'ultimo nato tra i fenomeni social dopo Toritto2017.

 

La diretta streaming

 

Questa sera, sabato 11 febbraio (a partire dalle ore 20:00), in occasione della finale del Festival più amato d'Italia, è in programma una serata speciale con il «più grande gruppo d'ascolto dei nostri anni di vita. Pensate a un gigantesco gruppo d'ascolto con la partecipazione speciale di ospiti, opinionisti, giornalisti, artisti e chi più ne ha più ne metta. Come il salotto di casa vostra, ma molto più fico», scherzano gli organizzatori nell'evento Facebook. 

L'obiettivo? Vedere tutti insieme la finale del Festival più amato d'Italia senza farsi mancare sorprese e ospiti speciali.

La serata sarà trasmessa in diretta streaming su BitontoTV, sul portale www.bitontotv.it e sulla pagina Facebook della testata (www.facebook.com/BitontoTV) a partire dalle ore 20:45. La diretta sarà visibile su PC, smartphone, tablet e smart-tv. 

«Siamo degli appassionati del Festival e ogni anno organizziamo un gruppo d'ascolto per vederlo con altri amici  - spiegano gli organizzatori Alina De Gennaro, Valeria Belviso, Aurelia Vinella e Tommi Bonvino -. Questa volta abbiamo voluto rilanciare, organizzando un gruppo d'ascolto allargato in un teatro vero coinvolgendo anche due aziende del territorio: Genghi's, giovane realtà imprenditoriale che produce taralli, e l'agenzia di comunicazione Laboratorio Com di Bari, che ha curato le grafiche. L'idea è stata quella di sfruttare le pause pubblicitarie e alcuni tempi morti, inevitabili durante i programmi in diretta, per organizzare un evento attorno alla finale. Sarà come passare una serata tra amici. Vedremo insieme il Festival, ma ci saranno tante sorprese e il pubblico avrà un ruolo centrale».

All'ingresso, infatti, verrà distribuito il «Kit dello spettatore», composto da un pass «Giuria demoscopica», un libretto di sala con tutti i testi delle canzoni in gara, una scheda per votare la propria canzone preferita, un bicchiere di vino e una degustazione di taralli offerta dalla «Genghi's - Apulians do it better» di Acquaviva. 

«La serata sarà presentata da Luca Catalano (speaker di Radio Selene) e Barbara Cirillo (Telebari) che avranno l'arduo compito di dettare i tempi agli ospiti della serata e alla band - continuano gli organizzatori -. Durante la promozione dell'evento abbiamo giocato molto con gli hashtag per lanciare tutte le attività».  

Ci sarà il team #labuoncostume, che valuterà gli outfit di cantanti in gara e ospiti; #lasocialroom con Vincenzo Membola, Rocco Pablo D'Ingillo (redattore di BitontoTV), Pia Nocella e Marco Palasciano che seguirà il il Festival sui social; #ilcritico Giuseppe Morgese (docente dell'Università di Bari); #lasalastampa con Stefania Losito e Lino Castrovilli; #ipaparazzi  Simona De Vincenzo e Valentina Fiorentino che scatteranno le foto al pubblico davanti alla vera scenografia del Festival di Sanremo 2017; #lamooseca di Mia Barracane e Mr. Hand con i medley delle canzoni più belle della storia del festival; #ilroccotanicadiandrano, il salentino Sandro Rizzo, che sarà il disturbatore della serata.

«Ma soprattutto - concludono gli organizzatori - ci saranno i cartonati di Beppe Vessicchio, l'eterno secondo di Sanremo Toto Cutugno, Pippo Baudo, Mario Luzzatto Fegiz in sala stampa e Chiara Ferragni che affiancherà Aurelia ne #labuoncostume. Senza di loro non sarebbe la stessa cosa».

La serata si concluderà con il «Dopo Festival», ovvero una festa di chiusura con il dj-set di Carlo Chicco ed Enzino Dell'Olio (ingresso 5€ dopo mezzanotte).