Francesco Sannicandro riceve il premio Olio Officina Cultura dell'Olio 2017

Massimiliano Dilettuso
di Massimiliano Dilettuso
Cultura e Spettacoli
16 febbraio 2017
Photo Credits: Olio Officina

Francesco Sannicandro riceve il premio Olio Officina Cultura dell'Olio 2017

Al maestro il merito di aver realizzato la mostra itinerante Olio d'Artista

Olio Officina Festival è un’importante rassegna ideata dall’oleologo e scrittore Luigi Caricato e dedicata interamente alla valorizzazione dell’olio e dei suoi condimenti. 

Dal 2 al 4 febbraio 2017, si è svolta, a Milano, la sesta edizione della kermesse che, attraverso incontri di approfondimento e dialoghi con protagonisti dell’ambiente oleario, ha illustrato le proprietà, le caratteristiche e la situazione globale del comparto oleario. 

Nel chiostro dello storico Palazzo delle Stelline, situato nel capoluogo lombardo, oltre cento relatori, provenienti da tutta Italia e da diverse nazioni estere come Iran, Cina e Giappone, si sono alternati nella realizzazione di dibattiti, mostre, spettacoli e incontri, concernenti l’“Energia! Olio in movimento”, tema cardine del festival. Durante la rassegna, si è discusso anche delle proprietà dell’olio extra vergine d’oliva e del suo impiego come materia prima in cucina, del problema “Xylella” sempre più palpabile nel Salento e gli utilizzi – e gli annessi stereotipi – dell’olio di palma che negli ultimi tempi hanno creato numerose polemiche. 

Tra gli artisti premiati durante la tre giorni milanese spicca il nome del maestro bitontino Francesco Sannicandro che, con Pio Tarantini, Arte da Mangiare e Valerio Marini, ha costituito l’area mostre dell’intero festival. 

In particolare, Sannicandro è stato l’ideatore e curatore di una singolare mostra collettiva itinerante e unica al mondo nel suo genere denominata Olio d'Artista, che propone elaborazioni, interpretazioni e riuso delle “antiche” lattine metalliche e delle bottiglie di vetro. Il progetto è nato nel 2011 con un primo nucleo di artisti, ma col tempo si è arricchito sempre più con l’obiettivo di valorizzare, attraverso l’arte, il simbolo più noto della nostra Puglia (e di Bitonto, ndr). Attualmente la mostra Olio d’artista si compone di una collezione di oltre centoottanta opere di artisti, pugliesi e non, che partendo da lattine di alluminio e bottiglie di vetro da 5L hanno creato delle vere e proprie opere d’arte.

"Artista poliedrico e concreto, e nel medesimo tempo visionario, è capace di operare felici sintesi e mettere insieme mondi tra loro distinti e distanti. Pugliese di Bitonto, ha saputo onorare la sua terra di olivi e olio, creando un format di successo, attraverso l’ideazione della mostra, in progress ed itinerante, Olio d’Artista” si legge nella motivazione del premio Olio Officina Cultura dell’Olio 2017. Un rilevante risultato per l’artista bitontino che, dal 10 al 13 maggio,  parteciperà anche ad una fiera internazionale a Jaèn, in Spagna, con tema l’olio di oliva e le industrie connesse. 

“Sono soddisfatto del premio ricevuto anche per i tanti artisti che hanno collaborato alla realizzazione della mostra che valorizza Bitonto, nota per la produzione dell’olio. Ora, continuerò a portare il nome della mia città in giro per Francia, Spagna e Belgio” ha rivelato Francesco Sannicandro ai taccuini di BitontoTV.