Cariello annuncia trecentomila euro per la Galleria Devanna dal Mibact

di La Redazione
Politica, Cultura e Spettacoli
10 febbraio 2017

Cariello annuncia trecentomila euro per la Galleria Devanna dal Mibact

Il contributo per il prossimo triennio inserito in un emendamento al decreto Mezzogiorno

Trecentomila euro di contributo nel prossimo triennio. Il deputato pentastellato Francesco Cariello ha annunciato lo sblocco di fondi importanti destinati alla Galleria Nazionale della Puglia di Bitonto

Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha deciso nelle scorse ore di stanziare un contributo pari a 100.000 euro, per ciascuno degli anni 2017, 2018 e 2019. Fondi senza vincolo di destinazione che potranno essere usati per le attività e il potenziamento del polo museale, finito nelle scorse settimane in un polverone riguardante l’acquisizione di alcuni locali su via Rogadeo da parte di privati.

"Il contributo del ministero - ha spiegato il deputato bitontino - è nato da una azione di sensibilizzazione dell'intero arco parlamentare con una interrogazione del sottoscritto seguita successivamente da un emendamento al decreto Mezzogiorno, presentato dalla Commissione Bilancio ed approvato in aula all’unanimità da tutte le forze politiche. Grazie alla riformulazione dell’articolo dedicato a ‘Matera verso il Mediterraneo’, è stato possibile aggiungere anche lo sviluppo del Polo Museale Pugliese tramite il contributo dedicato alla Galleria nazionale che ha sede a Bitonto”. 

“Finalmente il giusto riconoscimento alla Galleria Nazionale della Puglia” è stato il commento dell’onorevole che rappresenta il M5S in Commissione Bilancio alla Camera

“Il Parlamento - ha aggiunto - ha rimediato al disinteresse mostrato dalla burocrazia locale e regionale nei confronti del completamento della struttura che ospita la collezione di dipinti e disegni gentilmente donata dalla famiglia Devanna alla collettività. Si sono perse settimane in dichiarazioni inutili, finalizzate solo a mascherare negligenze amministrative su carte protocollate e archiviate, perdendo di vista il vero obiettivo dell'ampliamento e della promozione della galleria. Tutto ciò ha evidenziato un sostanziale disinteresse a valorizzare un polo culturale di rilevanza nazionale con un grande impatto economico sul nostro territorio”.

"Spero - ha concluso - che questo stanziamento contribuisca al rilancio della Galleria ed alla valorizzazione delle sue opere. Molto dipenderà dalla collaborazione fra tutte le istituzioni coinvolte nella gestione del sito bitontino del polo museale".