Venerdì la terza Notte del Liceo Classico al Sylos

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
10 gennaio 2017

Venerdì la terza Notte del Liceo Classico al Sylos

Conferenze, dibattiti e seminari per festeggiare gli studi classici

Si terrà venerdì 13 Gennaio la terza edizione della Notte del Liceo Classico a Bitonto. La manifestazione nazionale, a cui Bitonto ha aderito già dal 2015, nasce con l’intento di rilanciare l’attualità dell’antico e degli studi classici grazie al coinvolgimento di circa quattrocento licei su scala nazionale.

La giornata, che si svolgerà interamente nei saloni del Liceo “C. Sylos”, inizierà alle 17:00 con l’inaugurazione ufficiale a cura della dirigente Antonio Speranza e di Angelo Cerulo, magistrato, con una lettura e un breve commento del primo Stasimo dell’Antigone di Sofocle 

Alle 20:30 l’appuntamento più atteso. La scrittrice Andrea Marcolongo parteciperà ad una “conferenza-spettacolo” sul greco antico, con Mario Sicolo, gli attori Rossella Giugliano e Raffaello Fusaro e Nicola Pice.

Numerosi gli eventi collaterali. Alle 17:45 e alle 22:00 si terranno le due repliche di “Quando Zarathustra andava a scuola. Friedrich Nietzsche studente di liceo”, una messinscena filosofica a cura della classe VA. Alle 19:00 e alle 21:30, invece, “Classico è moderno. I figli rileggono i padri”, un dialogo letterario a cura della classe VB con ospite Bianca Sorrentino. Alle 18:30, 19:30 e 21:30 il “Tableau vivant de La Scuola di Atene di Raffaello” a cura delle classi III A e III B. Nella biblioteca, alle 18:00 e alle 21:00, la presentazione di alcuni dei libri più antichi conservati dal Liceo, con le classi III A, IV A, V A e IV B e Nicola Pice.

Lungo i corridoi, durante tutta la serata, sarà proiettato il trailer della rappresentazione teatrale delle Rane di Aristofane a cura dei partecipanti al laboratorio teatrale SMART. 

Alle 22:30, nella palestra, si terrà un momento musicale a cura della band “OverGround”, prima della grande chiusura della Notte alle 23:30 con la lettura e il breve commento del Lamento di Danae di Simonide.