Tre appuntamenti per la Raccolta della Solidarietà

di La Redazione
Cronaca
04 gennaio 2017

Tre appuntamenti per la Raccolta della Solidarietà

Si parte questa sera con un concerto. Rosalba Cassano: 'Quaranta famiglie hanno beneficiato dei prodotti raccolti'

In occasione della quinta edizione della “Raccolta Solidarietà Natale” la Consulta del Volontariato ha organizzato una serie di iniziative dedicate alle famiglie in grave difficoltà della comunità di Bitonto che affiancano le attività permanenti di sostegno alimentare ormai già consolidato. 

Si parte questa sera alla Chiesa di San Leucio, in via Raffaele Tauro, 37 alle ore 19:30, con un concerto a cura dei gruppi Gli Angeli in Coro e Arcobaleno ensemble, in collaborazione con i maestri Scarola Nicola, Maria Puglisi, Drimaco Angela. L’ingresso è gratuito con l’impegno di offrire beni di prima necessità a favore di famiglie bisognose. 

È prevista per domani, l’iniziativa benefica “Calze della Solidarietà”, che prevede la possibilità di ricevere dalla Consulta del Volontariato, previa prenotazione, la tradizionale Calza della Befana da donare ai più piccoli, in cambio di una offerta in Euro. Il ricavato delle offerte sarà destinato dalla Consulta del Volontariato a supporto delle attività scolastiche per bambini e alunni in situazione di grave difficoltà economico-sociale. Appuntamento dalle ore 10:00 alle ore 12:00 in Piazza Cavour, salvo condizioni meteo, con un gazebo per condividere con la comunità le progettualità in atto. 

Il giorno dell’Epifania, invece, si terrà Il “Pranzo della Solidarietà”, con il patrocinio del Comune di Bitonto ed in rete con A.S.P. M.C. di Savoia, Organizzazioni di Volontariato locali e cittadini attivi. Il momento prevede la partecipazione di un convivio con ospiti (particolarmente famiglie con bambini) in situazione di grave fragilità socio- economica, individuati dalle realtà operanti nella Consulta del Volontariato e dagli Uffici Servizi Sociali del Comune. 

“Al momento hanno beneficiato della raccolta una quarantina di famiglie, ma abbiamo intenzione di continuare anche dopo l'Epifania” spiega Rosalba Cassano della Consulta, “la raccolta della solidarietà non è stata relegata solo al periodo natalizio ma sta andando a regime quasi ogni quindici giorni presso alcuni supermercati accreditati, con volontari gli stessi utenti della raccolta, i modo da rendere consapevoli e responsabili nella partecipazione gli stessi fruitori”.