Ecco Memento: incontri, letture e spettacoli per ricordare le pagine più nere della storia

Filippo Lovascio
di Filippo Lovascio
Cultura e Spettacoli
25 gennaio 2017

Ecco Memento: incontri, letture e spettacoli per ricordare le pagine più nere della storia

Il programma è stato presentato ieri. Tra gli appuntamenti un reading di Gianni Lillo e un seminario su negazionismo con Villani e Paparella

Per il quinto anno consecutivo il Comune di Bitonto ha rinnovato l’appuntamento con Memento, il cui programma è stato presentato nella serata del 24 gennaio scorso presso la Biblioteca Comunale, alla presenza dell’assessore al marketing territoriale Rocco Mangini, dell’attore bitontino Gianni Lillo, alla docente dell’I.T.E. “V. Giornano” Lucia Achille e la docente del Liceo Linguistico ELS Fiorella Carbone.

Il format, nato con l’amministrazione Abbaticchio, intende commemorare con un ciclo di incontri, letture e spettacoli gli eventi della Shoah e dei massacri delle Foibe, ricordati tra il 27 gennaio, Giornata della Memoria, e il 10 febbraio, Giornata del Ricordo. Numerose le scuole e le associazioni culturali che hanno risposto all’invito del Comune, che “non vuole solo celebrare le due date, attraverso le scuole che sono le vere protagoniste”, ha commentato Mangini, “ma soprattutto per fare una riflessione di ampio respiro sul tema della guerra, del genocidio, dei muri e fili spinati, ancora oggi molto attuali”. Tutto alla luce del pubblico degli studenti, i principali destinatari di quest’iniziativa, a quali è data la possibilità di guardare al passato e ai suoi eventi con gli occhi dell’oggi della storia e delle sue direzioni.

Il cartellone, ricchissimo di appuntamenti, si apre il 27 gennaio alle ore 10.30, presso il Torrione Angioino, con la proiezione del corto ‘Nessuno potrà dire … non lo sapevo’, progetto del Liceo Linguistico ELS, a cui segue la presentazione del libro “Non restare indietro” con l’autore Carlo Greppi, a cura della Libreria del Teatro.  Alle ore 18.30, sempre presso il Torrione Angioino, sarà inaugurata la mostra fotografica “Nessuno potrà dire … non lo sapevo” di Nicola Bastiani e Fabio Santomauro, seguita da “Sulle corde della memoria”, nell’esecuzione di Chiara Lasaracina, studente del Liceo Linguistico ELS. Infine alle ore 19.30 il Prof. Ugo Villani, ordinario di Diritto internazionale presso l’UniBa e di Diritto dell’Unione Europea presso la LUISS ‘G.Carli’, dialogherà con Sabino Paparella di BitontoTV su “Genocidi e Negazionismo. Storia e Verità”. 
Inoltre il 27 gennaio alle ore 21 presso il Teatro Traetta e nelle repliche del 28 gennaio alle ore 20 a Mariotto presso la Chiesa Parrocchiale e del 30 gennaio alle ore 19.30 a Palombaio  presso la  Chiesa Parrocchiale, ci sarà il primo dei concerti della Città Metropolitana di Bari, “Recordare” con le musiche, eseguite dall’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari, di La Rotella, Shostakovich e Anselmi, che ha composto una suite apposta per Memento. 

Il 28 gennaio alle ore 19.30 presso il Torrione Angioino, a cura del Liceo Linguistico ELS, Gianni Lillo, attore bitontino, eseguirà la performance teatrale “Uccidimi”. Il 31 gennaio alle ore 11, presso il Torrione Angioino, il Liceo Linguistico ELS curerà la presentazione con Fabio Santomauro, autore del libro “La città che sussurrò”, vincitore del premio Andersen 2015 di letteratura per ragazzi. Il 2 febbraio alle ore 19.30, presso il Torrione Angioino, Mariella Vitucci modererà la presentazione,  a cura del Liceo Linguistico ELS,  del libro “Yigal Leykin. Una vita qualunque” con l’autore Yigal Leykin, figlio di sopravvissuti ai duri colpi della Seconda Guerra Mondiale.

Il 3 febbraio alle ore 21, presso Teatro Traetta, appuntamento con la Stagione Off, con lo spettacolo “Stupidorisiko - una geografia di guerra”, prodotto da Emergency OngOnlus. Il 4 febbraio alle ore 10.30, presso l’Istituto Benjamin Franklin, ci sarà l’incontro “Non dite di avere fame” con Franco Schönheit, sopravvissuto al Campo di concentramento di Buchenwald. Alle ore 19.30 presso il Torrione Angioino il Liceo Linguistico ELS curerà la presentazione del libro “Il sangue del Jihad” con l’autore Nicola Lofoco.

Il 6 febbraio alle ore 17 presso il Teatro Traetta, a cura dell’Istituto Comprensivo Statale “Cassano-De Renzio”, ci sarà l’incontro “I Madiano e gli Uhlfelder: due storie di ansia, paura e privazioni nell’Europa travolta dal Nazi-Fascismo”, con il testimone Sami Madiano, uno degli ultimi sopravvissuti ad Auschwitz-Birkenau. Alle ore 19.30, presso il Torrione Angioino,il Liceo Linguistico curerà l’appuntamento “Gli Ultimi martiri del Risorgimento. Gli incidenti per Trieste italiana nel novembre 53”, con il prof Michele Pigliucci, dottore di Ricerca in Cultura e Territorio Uni Roma2 “Tor Vergata” e presidente Nazionale Comitato 10 Febbraio, a cui seguirà il reading di  Francesco Tammacco e Pantaleo Annese della Compagnia “Il Carro dei Comici” di Molfetta.

Il 9 febbraio alle ore 16.30, presso la Scuola Primaria “Caiati”, ci sarà la lettura animata con musica, foto e video-proiezioni “Per non dimenticare…”, mentre alle ore 18,00 presso il Teatro Traetta il reading per immagini e musica sui drammi della Shoah e delle Foibe, “Il Freddo nel Cuore”, a cura del Liceo Classico e Linguistico “C. Sylos”. Il 10 febbraio alle ore 18,00, presso il Teatro Traetta, l’Istituto Comprensivo “Modugno-Rutigliano-Rogadeo” curerà “Rileggiamo la Shoah”, il reading con gli alunni, a seguire poi alle ore 19.30, presso il Torrione Angioino, “Sulle Ali della Memoria”, il concerto a cura dell’Accademia Musicale “Modugno”, in collaborazione con la Scuola Secondaria I grado “De Renzio” e la traduzione LIS. Gli appuntamenti si concluderanno l’11 febbraio, alle ore 21, presso il Teatro Traetta, con “Au bon cafè da Miranda - Roma 1943”, spettacolo teatrale degli studenti dell’ITE “Vitale Giordano”.