Leo Palmisano racconta i ghetti a Palo del Colle

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
12 dicembre 2016

Leo Palmisano racconta i ghetti a Palo del Colle

Saranno esposte le foto del reportage 'In da Ghetto' di BitontoTV. Appuntamento a giovedì

Un viaggio per parole e immagini nei “ghetti” vergogna dell’Italia. Giovedì 15 dicembre, nella Sala Riunioni del Comune di Palo del Colle (a partire dalle ore 20:00) si parlerà di caporalato con Leonardo Palmisano, docente di sociologia urbana al Politecnico barese, e autore, assieme a Yvan Sagnet di “Ghetto Italia”, un lungo reportage sul fenomeno dello sfruttamento nelle campagne edito da Fandango Editore. 

Palmisano racconterà del viaggio che ha percorso lungo l’Italia da nord a sud tra ghetti paesi piegati dalla piaga del caporalato. In questi luoghi “infernali” vivono i braccianti agricoli di origine straniera, “senza voce e senza luce”, rinchiusi in “ghetti a pagamento” fuori da ogni forma di civiltà, lavorando duramente per soddisfare i bisogni dettati dal capitalismo agricolo italiano e altre istituzioni commerciali “mute” al riguardo. 

Un complesso sistema criminale in cui a rimetterci sono solo i braccianti. “Ghetto Italia” è un racconto fatto di storie narrate da chi vive in questa situazione al limite della sopportazione fisica e psicologica. Ma anche la mappa di un paese ridisegnato da razzismo, ingiustizia e indifferenza.

Durante la serata interverranno l’autore Leonardo Palmisano, Anna Zaccheo, sindaco di Palo del Colle, e saranno rese alcune estimonianze a cura dell’associazione “Nikolaos prof. Nicola Damiani Onlus”.

Nella sala saranno esposte le fotografie del reportage realizzato da Lisa Fioriello, Antonio Valenza e Savino Carbone per BitontoTV, intitolato “In da Ghetto”. Più di trenta scatti realizzati nei ghetti di Rignano Garganico e Nardò, che testimoniano da vicino la difficile e surreale situazione delle “baraccopoli del pomodoro”.

L’evento è organizzato dall’associazione L’Onda Perfetta, dalla “Libera Università Domenico Guaccero” e dal Comune di Palo del Colle.