Presentato il movimento di Antonio Nunziante a sostegno di Abbaticchio

di La Redazione
Politica, Elezioni Amministrative 2017
19 novembre 2016

Presentato il movimento di Antonio Nunziante a sostegno di Abbaticchio

Tra i referenti locali Picciotti e Nacci. L'ex prefetto sul Sindaco: 'Persona competente che ha fatto tanto per la città'

Era nell’aria da tempo. Ieri sera è stato presentato alla città il progetto politico legato al vicepresidente della Regione Puglia Antonio Nunziante, a sostegno della candidatura a sindaco di Michele Abbaticchio. 

I rumors sulla discesa in campo dell’ex prefetto erano circolati già all’indomani della presentazione del polifunzionale “Paolo Borsellino”, quando Nunziante aveva pubblicamente elogiato l’operato del primo cittadino di Bitonto. Con la conferenza di ieri, tenutasi in un locale di via Garibaldi caro alla coalizione che nel 2012 vinse le Amministrative cittadine, l’endorsement ha preso una forma più definita: Nunziante si farà promotore di un movimento, al momento ancora senza nome, che punta non solo a fare da treno all’Abbaticchio 2017, ma anche a diventare un polo civico di riferimento a lungo termine.

Tra i referenti del vicepresidente della Regione ci sono Raffaele Picciotti, fuoriuscito di lusso del Partito Democratico locale, e l’ex revisore dei conti del Comune di Bitonto, Antonio Nacci

Nell’intervento tenuto la scorsa sera, davanti ad una platea che ha riunito molti rappresentanti di Progetto Comune, Rifondazione Comunista e Progresso Democratico (compagini tutte vicine ad Abbaticchio), Nunziante ha ricordato l’”impegno sociale che deve caratterizzare la politica” e come le civiche rappresentino la sintesi contemporanea di tutte quelle forze che intendono la politica come “un servizio per la cosa pubblica”, secondo la definizione che ha dato Picciotti.

Il sostegno di Nunziante ad Abbaticchio “è cosa dovuta, non solo perchè mi ha dato una grande mano alle scorse amministrative a Palo del Colle, ma perchè siamo davanti ad una persona competente che ha fatto tanto per la sua città, seguendo valori e principi”. “A Bitonto c’è stata una crescita esponenziale del centro antico, ma anche della proposta culturale e dobbiamo continuare a lavorare in questo senso”. E in ottica sovracomunale “bisogna approfittare del ruolo ricoperto da Michele. Tra l’altro spesso preferisco interfacciarmi con lui, anziché con Decaro, perchè è davvero molto competente”. 

L’obiettivo dichiarato del movimento è puntare in alto: “Dobbiamo pensare ad un progetto di coinvolgimento, dopo esserci radicati. Anche in vista delle prossime regionali. E perchè no: pensare ad avere nostri referenti in Parlamento. Sarebbero fondamentali per i progetti di sviluppo sul nostro territorio”. Per alcuni un assist alle presunte (e tanto vociferate) mire politiche del Sindaco. 

“Siamo davvero molto onorati di avere tra le nostre fila una persona come Antonio Nunziante - ha spiegato Michele Abbaticchio - per noi è davvero molto importante ricevere il sostegno di una persona che ha fatto molto bene nella usa esperienza al Ministero dell’Interno ed è amato e stimato da tanta gente”. Dopo l’exploit culturale e del centro antico, per il Sindaco è tempo di concentrarsi appieno sulle periferie e “vedere arrivare a compimento molti importanti progetti avviati da quest’Amministrazione”. Come quelli sulla Zona Artigianale, sui parchi urbani e sui collegamenti viari per la zona ASI. Con un’unica consapevolezza: “Stiamo intervenendo dove la città aveva alzato bandiera bianca. Abbiamo dato la speranza di vedere una Bitonto vivibile e terreno fertile per le giovani generazioni”.