Damascelli: 'Al Centro Salute Mentale manca personale specializzato'

di La Redazione
Cronaca
17 novembre 2016

Damascelli: 'Al Centro Salute Mentale manca personale specializzato'

La denuncia del consigliere regionale dopo la visita all struttura che serve Bitonto, Palo del Colle, Modugno, Bitetto e Bitritto

“Al Centro di Salute Mentale-Area 3, che serve le comunità di Bitonto, Palo del Colle, Modugno, Bitetto e Bitritto, mancano da due mesi due dirigenti psicologhe, figure professionali previste come assolutamente necessarie alla numerosa utenza, che quotidianamente affluisce presso la struttura sanitaria”. È la denuncia del consigliere regionale, Domenico Damascelli, a seguito delle segnalazioni dei pazienti interessati, del Ccm, della rete delle organizzazioni area disabilità e Arcobaleno. 

A detta del capogruppo di Forza Italia a Bitonto “la situazione sta diventando ingestibile per i pazienti e per i loro congiunti danneggiati dal disservizio, ormai in profonda difficoltà”.

"Stamattina (ieri per chi legge, ndr) - prosegue la nota - ho incontrato presso il Csm le famiglie degli utenti. Il clima non poteva che essere giustamente teso: i pazienti lamentano tempi mai rispettati e giusti reclami rimasti ancora inascoltati. È essenziale scongiurare il rischio di un ennesimo depotenziamento della sanità pubblica e, per queste ragioni e per la gravità del problema, sono tornato sul caso ed ho subito contattato il dottor Domenico Semisa, direttore del dipartimento salute mentale, per chiedere tempi certi affinché si evitino con fermezza ulteriori ingiustificati ritardi. I cittadini sono rimasti sprovvisti di assistenza dopo il pensionamento delle due psicologhe. Quella del dirigente sanitario psicologo è figura di assoluta garanzia verso i pazienti, una presenza importante e ineludibile, la cui assenza in questo periodo ha gravosamente pesato sulle spalle delle famiglie. Parliamo di due unità psicologhe che si occupano di un’area vasta e importante, con circa 300 interventi al mese sulla prevenzione, cura e riabilitazione dei pazienti. Non c’è più tempo da perdere. L’ASL aveva garantito che erano partite le convocazioni dei professionisti in sostituzione dei colleghi andati in quiescenza, ma oggi scopriamo che non era stato nemmeno ancora firmato l'atto necessario per procedere alla convocazione”.

 

“Il direttore del dipartimento - conclude Damascelli - mi ha assicurato che risolverà al più presto il problema, ma sarò vigile affinché nei prossimi giorni sia assolutamente ripristinata l'assistenza a pazienti e famiglie”

Nel 2013 i pazienti dimessi dagli ospedali per disturbi psichici rispetto al luogo di residenza, secondo i dati Istat, sono stati 14443. Nella provincia di Bari ben 3909, il dato più alto è quello che riguarda le persone di età compresa tra i 25 e i 44 anni, che ammonta a 1026. Restringendo il campo della ricerca nell'Area 3 del Centro di Salute Mentale di Bitonto su un totale di 170000 mila abitanti, le persone affette da disturbi psichici sono diverse centinaia e le cartelle cliniche del centro sono oltre 1000. Più di una persona ogni 170.