Abbaticchio riconfermato alla vicepresidenza di Avviso Pubblico

di La Redazione
Politica, Cronaca
26 novembre 2016

Abbaticchio riconfermato alla vicepresidenza di Avviso Pubblico

Il Sindaco: 'Adesso fondi per i beni confiscati e progetti per ragazzi a rischio'

A dispetto di tutti i pronostici, Michele Abbaticchio è stato riconfermato alla vicepresidenza nazionale di Avviso Pubblico. La notizia è arrivata nel pomeriggio di ieri, mentre l’assemblea nazionale dell’associazione che si occupa di contrastare le mafie e la corruzione nelle pubbliche amministrazioni, ed è stata comunicata nel corso della serata sui social network dallo stesso primo cittadino.

“Oggi a Bologna l'assemblea nazionale di Avviso Pubblico, su proposta di una commissione tecnica composta da docenti universitari ed esperti del settore, ha deciso di sovvertire i pronostici e le logiche di opportunità di fine mandato - ha scritto su Facebook Abbaticchio - Insomma, sono stato rieletto all'unanimità vicepresidente nazionale (ovviamente a titolo gratuito) di Avviso Pubblico, unico componente (eccetto il Presidente) ad essere confermato dopo la scadenza del mandato ed ancora referente per la Puglia”.

Già perchè assieme al presidente Roberto Bontà, Abbaticchio è l’unico ad essere stato riconfermato nell’ufficio di presidenza di Avviso Pubblico. 

“Mi fa piacere perché come ho già spiegato Avviso Pubblico ha aiutato la nostra Città e questa esperienza amministrativa - ha commentato a caldo - Mi ripaga da diversi attacchi politici unilaterali, ad personam, che naturalmente provengono proprio sul campo dell'antimafia sociale in cui oggi 87 amministratori di Comuni italiani all'unanimità riconfermano la loro fiducia a nome dei tantissimi soci pubblici aderenti”. “Vorrei sfruttare questo ruolo per portare finanziamenti specifici a tutti quei beni confiscati che sono ancora abbandonati perché necessitano di opere pubbliche importanti, coinvolgendo gli attori del terzo settore - ha continuato Abbaticchio - monché per metterli poi in gestione producendo lavoro per tanta gente in difficoltà, così come stiamo facendo da tempo a Bitonto con borse lavoro e impianti affidati a privati”.

E sulla rielezione: “Ringrazierò i colleghi con l'unica moneta che conosciamo nell'associazione: attraverso una buona politica che porti fondi per il recupero dei beni confiscati alla mafia, progetti per i ragazzi a rischio, nuove soluzioni normative di contrasto alle slot machine dopo i primi successi della ordinanza studiata lo scorso anno. Anche a Bitonto”

Nata nel 1996 con l’intento di collegare ed organizzare gli Amministratori Pubblici che concretamente si impegnano a promuovere la cultura della legalità democratica nella politica, nella Pubblica amministrazione e sui territori, l’esperienza di Avviso Pubblico è stata ripresa recentemente anche dall’agenzia internazionale di stampa Reuters.