La seconda edizione di 'Oltre' in memoria di Gianpio Demeo

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
28 ottobre 2016

La seconda edizione di 'Oltre' in memoria di Gianpio Demeo

La rassegna è dedicata alla riscoperta del culto dei morti

È partita la seconda edizione di “Oltre”, la rassegna dedicata alla riscoperta del culto dei morti, dedicata alla memoria dell’architetto Gianpio Demeo, scomparso tragicamente qualche anno fa.

Dopo una serie di incontri dedicati dedicati agli “Echi classici nell’iconografia funeraria” e “Il passaggio nelle civiltà paleolitiche” e un concerto di musica sacra a cura dell’associazione “La Macina”. Sabato, alle ore 20:00 presso il Torrione Angioino, ci sarà l’inaugurazione della personale “Momento” di Xochitl Azuara e la collettica “La vita nella morte” a cura di Gallery - Atelier Casa Mexicana. Martedì 1 e mercoledì 2 novembre ci sarà la performance “Giorni dei morti per celebrare la vita”, a cura del suddetto Atelier e di Yanira Delgado.

 

 

Sabato 5 novembre sarà la volta elle visite guidate al Museo Diocesano a cura della Cooperativa Re Artù (dalle 18:00 e alle 19:30) e infine domenica 6 (ore 11:00) al Complesso del Sacro Cuore (nella sala Mark Twain del Centro di Formazione Benjamin Franklin) le presentazioni dei libri “Terzo paesaggio” di Chiara Cannito e Maria Panza e “I Giardini della Memoria. Il cimitero Monumentale di Bari” di Liliana Tangorra e Alessandro Luisi. Alle ore 19:00 grande chiusura al Teatro Traetta con “La vita oltre la vita”, spettacolo con la regia di Nicola Fiorino Tucci e le scenografie di Lucia Palladino.

“Oltre” è organizzato da Parco delle Arti, Associazione Docenti, la cooperativa Ulixes, Centro di Formazione Benjamin Franklin, Centro Ricerche di Storia e Arte bitontina, associazione La Macina, cooperativa Social Lab e cooperativa ReArTu.