La Libreria del Teatro spegne dodici candeline

Federica Monte
di Federica Monte
In evidenza
01 ottobre 2016

La Libreria del Teatro spegne dodici candeline

Grande festa questa sera al Circolo Arci 'Resilienza' con Folkemigra e Pier Uva

C'è un luogo ameno a Bitonto, una sorta di eremo senza tempo in cui si respira la magia della carta e dell'inchiostro. È la Libreria del Teatro. La libreria, simbolo della città e situata in Largo Teatro 6, compie dodici anni, essendo stata inaugurata il 3 ottobre 2004.

Per l'occasione è stata organizzata una festa che si terrà presso il Circolo Arci "Resilienza" in Viale Giovanni XXIII N201\203 a Bitonto, che per l'occasione riaprirà al pubblico dopo la pausa estiva.

"A dodici anni dallapertura, con l´aiuto dei miei cari e fidati amici, senza i quali non avrei mai potuto organizzare le varie manifestazioni socio-culturali che caratterizzano l´anima stessa della libreria - intesa innanzitutto come luogo sociale-, organizzeremo una festa alla quale invito tutti ovviamente ma soprattutto coloro i quali hanno messo a nostra disposizione la loro arte" ha spiegato Gianluca Rossiello, titolare di un polo letterario che ha fatto scuola tra le librerie indipendenti pugliesi e operatore culturale instancabile, "grazie a voi, abbiamo condiviso idee, dibattiti di letteratura, arte, società, politica e cultura nella più´ totale libertà di espressione, creando alti momenti di crescita collettiva".

Durante la serata si esibiranno i Folkèmigra, gruppo bitontino rinomato nel campo della musica popolare, e a seguire ci sarà il Dj set a cura di Pierfrancesco Uva.