Cosa c'è dietro la festa dei Santi Medici? Parla don Vito Piccinonna

Sabino Paparella
di Sabino Paparella
Video, Santi Medici 2016
12 ottobre 2016

Lunga intervista con il sacerdote che ha ricevuto la gravosa eredità di don Ciccio Savino

 

Originario di Palombaio, trentanove anni di vita e quattordici di messa, già Assistente nazionale dell’Azione Cattolica per il settore giovani, attualmente Direttore dell’ufficio diocesano Caritas, don Vito Piccinonna un anno e mezzo fa ha sostituito Mons. Francesco Savino alla guida della Parrocchia, del Santuario e della Fondazione intitolati ai Santi Medici Cosma e Damiano.

A pochi giorni dalla tradizionale intorciata della terza domenica di ottobre, che celebra la festa esterna dei santi, la più partecipata del calendario devozionale bitontino, lo abbiamo incontrato per una conversazione a tutto tondo sul culto bitontino di Cosma e Damiano e le opere ad esso connesse.

Dal valore della santità dei Medici (su cui avevamo già scritto anni fa) al significato della pietà popolare per i giovani, dalla polemica sulla contaminazione economica della festa a quella, esplosa già qualche anno fa  sulla partecipazione di esponenti della malavita locale alla processione, sino ai rapporti della Fondazione con la politica cittadina, il parroco-rettore si è concesso a lungo ai nostri microfoni.

In alto il video integrale dell’intervista.