Vito Palmieri ospite di Arena Rogadeo

Federica Monte
di Federica Monte
Cultura e Spettacoli, Video
16 settembre 2016

Il regista ha presentato alcuni spezzoni del recente 'See you in Texas'

Raccontarsi per raccontare. È questo l'obiettivo dei registi che partecipano ad Arena Rogadeo, il format cinematografico organizzato dall'associazione culturale Just Imagine nell'ambito della Bitonto Estate del Comune di Bitonto e dal Parco delle Arti. Ospite del sesto appuntamento – moderato da Viviana Minervini e Giovanna Delvino - il regista bitontino Vito Palmieri, reduce dalla vittoria del Golden Globet Award alla 19° edizione dello Shangai International Film Festival con il film "See you in Texas", che la giuria ha premiato per "la naturalezza della scrittura e la verità dei dialoghi". Del suo primo lungometraggio Palmieri aveva già parlato proprio ai microfoni di BitontoTV lo scorso giugno. 

Questa sorta di "epitesto" cinematografico permette ai registi di raccontare il processo di creazione "è interessante per me spiegarlo, certo questo non compromette il giudizio della critica e del pubblico che devono giustamente interpretare le opere" ha affermato Palmieri, emozionato per la proiezione di alcune clip e di interi corti proprio nel suo paese d'origine.

Infatti oltre alla piccola anteprima di "See you in Texas", è stato possibile ammirare in una prima regionale assoluta il corto "Giorni Marziani" - prodotto da Kilda Film, El Garaje, Corrado Iuvara e lo stesso Palmieri, che simpaticamente racconta la storia di due mondi che s'incontrano, interpretati da una bambina sui generis, Tì e sua cugina Alice. 

È stato proiettato anche il corto "Matilde", capolavoro del regista che ha sbancato al HollyShorts Film Festival di Los Angeles, al Rome Independent Film Festival e nella sezione Kids del Toronto International Film Festival e il lavoro giovanile "Se ci dobbiamo andare andiamoci" scioglilingua per eccellenza del dialetto bitontino: un patto tra studenti di origine diversa che darà vita ad una nuova forma di integrazione.