Ordinato sacerdote Nicola Tatulli. È il primo sacerdote bitontino del terzo millennio

Filippo Lovascio e Federica Monte
di Filippo Lovascio e Federica Monte
Cultura e Spettacoli, Video
12 settembre 2016
Photo Credits: Francesco Mangialardi - Facebook

Sarà viceparroco a Modugno. La videointervista di BitontoTV

"Tu sei sacerdote per sempre". È questa l'acclamazione biblica che la Chiesa rivolge ai nuovi sacerdoti, la stessa che ha accompagnato don Nicola Tatulli, ordinato presbitero lo scorso 10 settembre da mons. Francesco Cacucci, vescovo di Bari-Bitonto, nel Satuario dei Santi Medici di Bitonto. Don Nicola è il primo sacerdote bitontino del terzo millennio: dopo diciotto anni dall'ultima ordinazione, Bitonto ha visto un suo concittadino vestire la casula, nella stessa parrocchia dove è nato e cresciuto.

Nella basilica gremita è stato presentato da chi lo ha conosciuto come "un uomo perso, ma che si è ritrovato nella chiamata di Dio". Ed è questo lo stile di don Nicola, quello di rimanere sempre se stesso, al fianco di chi ne ha curato la formazione, dei suoi amici e della sua famiglia, nonostante tutti gli impegni pastorali.
Durante la celebrazione, a cui ha preso parte anche mons. Ciccio Savino, che ha accompagnato don Nicola nel cammino dell'iniziazione cristiana, mons. Cacucci ha ricordato che "siamo qui perché il Signore ha avuto fiducia di noi. Il ministero sacerdotale è immenso perché conduce nel cuore di Cristo, ma noi non siamo costituiti perfetti. Ognuno di noi si costruisce un proprio idolo, ma il nostro errore deve diventare preghiera e affidamento alla misericordia di Dio".

"Questo giorno segna per me l'inizio di un nuovo passaggio per tante nuove mete. Ma è solo Cristo il protagonista di questa messa, della mia vita", ha detto alla fine della celebrazione don Nicola. "È grazia di Dio se sono bitontino", ha poi aggiunto il nuovo sacerdote, "oggi è senz'altro un giorno di festa, ma da domani inizia l'avventura nello Spirito. Decifriamo insieme i silenzi e i segni del nostro tempo. La pace, Bitonto, è la tua vocazione". Dopo la sua prima celebrazione eucaristica nella Basilica dei Santi Medici domenica 18 settembre, Don Nicola vivrà le primizie del suo ministero sacerdotale come viceparroco nella parrocchia Maria Santissima Annunziata in Modugno.

L'ultimo pensiero di don Nicola sono le parole di una poesia di don Primo Mazzolari, che riassumono tutta la sua missione evangelica e umana: "Si cerca per la Chiesa un uomo capace di morire per lei, ma ancora più capace di vivere per la Chiesa; un uomo capace di diventare ministro di Cristo, profeta di Dio, un uomo che parli con la sua vita. Si cerca per la Chiesa un uomo".