Dal Cuore della Terra: uno spettacolo per le vittime del sisma

Federica Monte
di Federica Monte
Cultura e Spettacoli
30 settembre 2016

Dal Cuore della Terra: uno spettacolo per le vittime del sisma

Si terrà lunedì prossimo al Traetta. Lo spettacolo è curato dalla Fattoria degli Artisti

Le immagini del sisma che ha colpito il centro Italia nel mese di agosto continuano a popolare gli schermi. Le macerie sono ancora tante e la ricostruzione non è ancora partita. Un piccolo mattoncino solidale sarà depositato il prossimo lunedì 3 Ottobre dalla raccolta fondi Dal Cuore della Terra, uno spettacolo organizzato al Teatro Traetta alle 20.30, il cui intero ricavato sarà devoluto in beneficenza per la ricostruzione delle città dell'Umbria, delle Marche e del Lazio colpite dal sisma.

"L'idea è stata di Gianbattista Rossi, io mi sono semplicemente attivata per realizzarla" racconta Elisabetta Tonon, che per prima ha lanciato la chiamata alle arti "penso che in questo momento della nostra vita l'arte non abbia più senso solo per se stessa, non può essere qualcosa di squisitamente inutile. Non può essere autoreferenziale. La celebrazione di ego insoddisfatti. L'arte deve servire per cambiare il mondo, renderlo migliore; per ispirare, smuovere gli animi, deve avere una finalità educativa e sociale. Amatrice è un po' il simbolo di cos'è Italia in questo momento: un paese completamente sconnesso, terremotato, che non ha più punti di riferimento. E noi artisti abbiamo il dovere di fare la nostra parte".

 

 

La direzione artistica è stata seguita dalla Fattoria degli Artisti, e all'evento parteciperanno numerosi artisti e realtà pugliesi - Alex Abate, Silvia Altamura, Elio Angelini, Carmelo Bacco, Elisa Barrucchieri per Res Extensa, Nicola Calabrese, Rosita Cannito,Luana Lamparelli, Milena Achille, Francesco Corallo, Angela Drimaco, Vanessa Digennaro, Federica Illuzzi, Vitantonio Mazzilli, Francesco Mitolo, Rosalia Paternoster, Giuseppe Jimi Ray Piazzolla, Ermanno Rizzi, Associazione Culturale "Amici della crepapelle", Scuola di danza "Balletto in", Burning Studio, Graphlab di Giovanni Sardiello, "Io sono mia", collettivo "Moving dance studio" di Natalizia Leccese, Otto&mezzo, Associazione Culturale "Tina Clemente", Vs Academy di Cecilia Maggio - che si alterneranno sul palcoscenico con diverse performance artistiche che includono danza, canto, poesie e recitazione.

Durante la serata ci saranno numerose iniziative per raccogliere fondi. Per info e prenotazioni è necessario chiamare il numero 380/1908683.