Sabato la quarta 'Notte bianca del bosco'

Federica Monte
di Federica Monte
Cultura e Spettacoli, Video
26 agosto 2016

Sabato la quarta 'Notte bianca del bosco'

Organizzata da Comune e Fare Verde. Eventi a cura di 'Ti Fiabo e ti Racconto' e 'Radicanto'

Si è svolta nei giorni scorsi presso il Torrione Angioino la conferenza stampa di presentazione della IV Notte Bianca del Bosco, che avrà luogo sabato 27 agosto presso il bosco di Bitonto, ed è stata organizzata anche quest'anno dall'Assessorato al Marketing Territoriale del Comune di Bitonto in collaborazione con l'Associazione FareVerde.

A partire dalle ore 20 sarà possibile raggiungere, attraverso gli specifici bus navetta, il bosco di Bitonto e partecipare a uno dei tre percorsi organizzati per l'occasione. Il percorso giallo è quello che incrocia il 21° Festival di Teatro per ragazzi Ti Fiabo e ti Racconto, in programma già in città dal 26 agosto al 1° settembre, che si compone di quattro tappe artistiche. La prima sul Piazzale Grande con lo spettacolo di circo musicale Sconcerto per Tubi, la seconda presso la Masseria della città con una suggestiva esibizione di teatro d'ombre dal titolo Incanti d'Ombre, l'ultima nel Piazzale Piccolo con gli spettacoli Corri, Dafne! e Grunch.

Il percorso azzurro invece, di forma circolare e di circa 2,5 chilometri che si ripeterà ogni 20 minuti, unisce la possibilità di aderire all'escursione guidata, organizzata da FareVerde e da Murgia Enjoy, e di assistere a differenti performance artistiche: musica antica e popolare dei Folkemigra, le letture poetiche tratte da Ardite Nostalgie - il libro di Alessandro Robles accompagnato da Mario Sicolo -, musiche tradizionali del sud Italia e dei sud del mondo dei Radicanto e i Frammenti di mezza estate con Fate ed Elfi della Luna a cura di Okiko the Drama Company.

 

 

 

Per i più esperti e per gli amanti della natura, è stato invece pensato il percorso rosso, un'escursione lunga a cura del trekkers Corrado Palumbo, con partenza alle 20.30 e con il quale si percorreranno circa 10 km.
"Dobbiamo ricordarci che siamo ospiti del bosco, quindi anche gli eventi organizzati sono fatti tutti in acustico, per disturbare il meno possibile questa fetta di natura incontaminata. Questa manifestazione vuole essere un momento di sosta della frenesia della città, dalle sue luci, dai suoi rumori. Il bosco è fragile, serve la collaborazione di tutti" ha spiegato il referente dell'associazione FareVerde Beppe Cazzolla.

È necessario per partecipare munirsi di indumenti comodi, portarsi il pranzo a sacco – perché non sono previsti punti di ristoro – stuoia o asciugamano, l'immancabile torcia, e il pagamento di un piccolo biglietto di 2€, esenti da tale ticket i bambini al di sotto dei 3 anni e i disabili.

L'obiettivo dell'evento è quello di riportare il bosco al suo originario stato di benessere, quello degli anni '70, in cui era un luogo molto conosciuto e frequentato. Tra gli scopi annunciati dall'assessore Rino Mangini c'è la progettazione di un restauro della masseria, la creazione di un sistema solare e il restauro della zona pic-nic e la segnalazione dei percorsi praticabili.