Discorso su Einstein e Husserl. Appuntamento speciale per l'ultimo sApericena

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
06 agosto 2016

Discorso su Einstein e Husserl. Appuntamento speciale per l'ultimo sApericena

La serata finale si terrà eccezionalmente mercoledì 10 Agosto. Speaker Sabino Paparella

Per la chiusura della sua prima edizione, sApericena tenta un azzardo che sfiora l'impossibile: portare tra i tavoli della Biblioteca, travestita da café, due tra le correnti scientifiche più complesse del Novecento: la meccanica quantistica e la fenomenologia. Filo rosso che le terrà unite, il tema della sorpresa, cui sarà dedicato un menù ovviamente top secret, tutto da scoprire.

"Guarda, c'è la luna? I dadi di Einstein e le parentesi di Husserl", il titolo dell'ultimo sApericena che si terrà eccezionalmente mercoledì 10 Agosto a partire dalle 18:30 alla Biblioteca Comunale "Eustachio Rogadeo" di Bitonto. Che cos'è quella cosa là fuori che chiamiamo "realtà"? Meglio ancora: in fin dei conti esiste davvero qualcosa come "la realtà"? Ne abbiamo delle prove oggettive? E se fosse invece tutto un nostro trip mentale?

Molto prima che suggestioni cinematografiche alla Matrix, si tratta di domande che hanno alimentato per secoli la scienza e la filosofia. In particolare, esattamente un secolo fa, negli anni a cavallo tra i due conflitti mondiali, se ne occuparono da diverse prospettive due singolari geni, Albert Einstein ed Edmund Husserl, rappresentanti di due discipline che vanno sotto il nome, rispettivamente, di meccanica quantistica e fenomenologia.
Ripercorrere i loro passi alla ricerca di un metodo stabile e rigoroso per conoscere tutto ciò che esiste può essere, ancora per noi oggi, un modo di interrogarci sulla prospettiva migliore per capire il mondo. E per scoprire che, in fondo, scienza e filosofia sono meno distanti di quanto saremmo portati a credere.

Speaker della serata Sabino Paparella, docente di Storia e Filosofia nella scuola secondaria di II grado e giornalista pubblicista. Dottorando di ricerca in Filosofia presso l'Università degli Studi di Bari "A. Moro", si è occupato di pensiero ebraico medievale e contemporaneo.

Attualmente le sue ricerche vertono sulla categoria di conflitto, tra la filosofia francese contemporanea e la tradizione del cosiddetto Italian Thought. Ha pubblicato diversi contributi su riviste di settore. Tra i paper più recenti: Essere contro. Politica e conflitto da Carl Schmitt a Jacques Rancière. Ama bere birra bock o ambrata e scotch torbati.



La consumazione dell'apericena, eccezionalmente a cura di Spleen Cafè Letterario Ristoart, ha il costo di 5 euro.