Brancale, Varela e Parmegiani stasera per il Beat Onto Jazz

di La Redazione
Cultura e Spettacoli, Video
02 agosto 2016

Brancale, Varela e Parmegiani stasera per il Beat Onto Jazz

La rassegna entra nel vivo. BitontoTV mediapartner

Secondo appuntamento della XVI edizione del Beat Onto Jazz Festival con la direzione artistica dell'avv. Emanuele Dimundo che presiede e coordina l'Associazione InJazz, ente organizzatore del festival. L'evento, come sempre, si terrà a Bitonto in piazza Cattedrale con ingresso libero e si protrarrà fino al 4 agosto.

Martedì 2 agosto è ancora la Puglia a essere protagonista. Si apre (ore 21) con il trio del raffinato chitarrista Alberto Parmegiani. Attivo musicalmente da oltre vent'anni, di cui sette trascorsi a New York dove si è diplomato al Mannas College of Music con docenti del calibro di Jim Hall e John Scofield. La sua riservatezza e la sua tendenza al perfezionismo lo hanno portato a realizzare soltanto quattro dischi (tre come leader), l'ultimo dei quali è "Under A Shimmery Grace" (A.MA Records). Il nuovo progetto in trio White Waves è un ulteriore passo nella sua carriera artistica, condiviso con Carlo Ferro (organo) e Riccardo Gambatesa (batteria), che conferma un sound radicato nel nel modern mainstream che guarda a un certo modale di stampo Blue Note, arricchito dei colori e delle dinamiche del jazz più contemporaneo.

 

 

Il secondo set (ore 22) vedrà in scena il nuovissimo progetto della pluripremiata e acclamatissima cantante e compositrice Serena Brancale con il batterista, compositore e cantante messicano Israel Varela: Soulenco. La comune passione per il ritmo e per la sperimentazione è il terreno sul quale avviene l'incontro di due artisti provenienti da percorsi musicali differenti. Così nasce Soulenco, una particolare miscela di colori mediterranei e messicani, dove i due musicisti giocano "a tempo" scambiandosi di ruolo. Un repertorio che tocca la pugliesità e la passione per la black music della Brancale e il talento e la tradizione flamenca di Varela, fatto di inediti e cover argentine dove l'arrangiamento è il protagonista principale del progetto. Eccellente ospite e valore aggiunto del duo è Alessandro Gwis, pianista poliedrico degli Aires Tango che vanta preziose collaborazioni internazionali.

 

 

Tutti i concerti saranno introdotti da Alceste Ayroldi, saggista, docente e critico musicale (Musica Jazz, editor manager Jazzitalia, editor Musica Jazz web). Le quattro serate del festival saranno trasmesse in streaming su www.eventiindiretta.it

Si continuerà mercoledì 3 agosto con il Sarah McKenzie Quartet e a seguire Leszek Możdżer & Lars Danielsson "Pasodoble". Tutti gli eventi sono gratuiti.

Il festival è realizzato con la consueta partecipazione del Comune di Bitonto ed è inserito nella Rete dei Festival della città di Bitonto fortemente voluta dalla giunta del sindaco Michele Abbaticchio; non è mancato l'apporto dei numerosi sostenitori privati, che hanno in tal modo confermato l'importanza della rassegna organizzata dall'associazione Injazz e, in particolare, i main sponsor Ellegidue Arredo Bagno, Marino Automobili e ASV Bitonto , con il supporto promozionale di Jazzitalia, Bitonto Primo Piano, Comma 3, Da Bitonto, BitontoTV, Bitontolive.