È solo questione di tempo. sApericena apre alla filosofia

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
20 luglio 2016

È solo questione di tempo. sApericena apre alla filosofia

Appuntamento a giovedì alla Biblioteca Comunale. Speaker Claudia Verna

sApericena apre le sue porte alla filosofia. Dopo frammenti di elegie, correlazioni quantistiche, strani neologismi del "digitaliano" e suggestioni darwiniane nel fumetto di Wonder Woman, è infatti giunto il momento di sorvolare la storia del pensiero occidentale attraverso uno dei temi che l'hanno maggiormente segnata: il tempo.

Lo si può mangiare e bere, oltre che pensarlo, il tempo? È in fondo la sfida di sApericena. Alle parole della ricerca universitaria si affiancheranno perciò degustazioni di cibi che "si prendono del tempo", attraverso i segreti della lieavitazione e della fermentazione.

È solo questione di tempo. Quante volte abbiamo usato questa espressione? Ogni giorno ci serviamo del tempo per misurare, indicare, darci appuntamento, sorprendere il cambiamento o la continuità del corso del mondo. Eppure, se qualcuno ci domandasse che cos'è il tempo, non potremmo evitare di essere attraversati da un certo imbarazzo. Vi siamo immersi ma non sappiamo definirlo.

"Qui e ora, è solo questione di tempo". Giocando con il lessico filosofico, che annovera il tempo tra le questioni capitali della storia del pensiero, desideriamo mostrare, con l'aiuto di Aristotele e Agostino d'Ippona, come l'essenza del tempo non sia – paradossalmente – qualcosa di atemporale, bensì una scoperta che accade sempre qui ed ora. Appuntamento a giovedì 22 alle ore 18:30 alla Biblioteca Comunale "Eustachio Rogadeo".

Speaker della serata sarà Claudia Verna. Classe 1985, è Dottore di ricerca in Filosofia e Storia della filosofia e docente di Storia della filosofia antica e medievale presso la Facoltà Teologica Pugliese. Si è occupata del rapporto tra Newman e Locke in relazione alla "certezza". Si è inoltre occupata della questione degli universali nella Scolastica Coloniale del XVII secolo. Attualmente le sue ricerche vertono sulla concezione di esse essentiae nel pensiero del peruviano Juan Espinoza Medrano, a partire dall'influenza di Enrico di Gand e Giovanni Duns Scoto. In corso di pubblicazione, due articoli: "Dalla Nuova Spagna alla Ciudad de los Reyes: una prospettiva sulla Scolastica Coloniale" e "Il dibattito sugli universali nella scolastica peruviana del XVII secolo". Beve mojito e cosmopolitan, ma ama in particolare un tipico cocktail peruviano, noto come "Pisco sour".

Appetizer: focaccia alla barese
Beverage: vino bianco
Food: bigné con crema di salmone e pancetta croccante
La consumazione dell'apericena, a cura di Smić Cafè, ha il costo di 5 euro.