Domenica la traslazione della salma di De Biase nella cappella dedicata ai caduti della Grande Guerra

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
10 giugno 2016

Domenica la traslazione della salma di De Biase nella cappella dedicata ai caduti della Grande Guerra

Il bitontino perì a Sagrado. L'evento è stato organizzato dal comitato 'Bitonto onora i suoi caduti'

Era il 21 novembre del 1915 quando Francesco De Biase, ventenne bitontino partito, come tanti, per combattere nella Prima Guerra Mondiale, perì a Sagrado, comune in provincia di Gorizia dove l'esercito italiano e quello austriaco combatterono duramente tra loro, lasciando esanimi, tra quelle alte montagne che separano l'Italia dall'attuale Slovenia, migliaia di ragazzi.

Fu conferito della medaglia di bronzo al valore militare, per il coraggio dimostrato sul fronte, dove si lanciò per primo, a costo della vita, dalla propria trincea a quella del nemico, dando esempio di coraggio e di fermezza davanti ai suoi compagni.

De Biase, insieme ad altri 400 ragazzi, fa parte di quei bitontini che, dalla Grande Guerra, non sono mai più tornati vivi. Domenica 12 giugno, ad oltre un secolo da quel tragico evento, per onorare il suo sacrificio, il comitato "Bitonto onora i suoi caduti" effettuerà la traslazione dei resti mortali di De Biase dalla sua sepoltura attuale alla cappella dedicata ai caduti della Grande Guerra, dove continuerà a riposare a fianco degli altri soldati bitontini caduti.

La cerimonia si terrà alle 9.30 nel Cimitero Comunale. Il momento religioso, celebrato da don Vito Piccinonna, si terrà presso il piazzale dell'ossario. A seguire, presso il monumento ai caduti si terranno gli onori civili e militari. Saranno presenti le autorità civili, religiose e militari.