Bitonto: a Maggio è festa!

di La Redazione
Cultura e Spettacoli, Video, Feste Patronali 2016
03 maggio 2016
Photo Credits: Lisa Fioriello

Presentato il cartellone delle prossime feste patronali

Sarà un Maggio in festa per Bitonto che rinnova l’appuntamento con le Feste Patronali. Il programma delle celebrazioni religiose e dei festeggiamenti è stato presentato ieri in conferenza stampa dal Comitato Feste Patronali e dall’Amministrazione Comunale. 

La festa partirà ufficialmente oggi con il lancio delle bombe e la prima tappa della Peregrinatio Mariae - inizialmente previsti per ieri, ma rinviati a causa del maltempo - e il trasferimento dell’immagine della Madonna alla chiesa di San Francesco da Paola, dove in serata si terrà un concerto per soprano e pianoforte con Daniela Degennaro e Francesco Paolo Luiso, che eseguiranno composizioni di musica sacra, tra cui il “Salve Regina” del maestro Angelo Luiso, di cui ricorre il 130esimo anniversario della nascita.

Dal 9 all’11 la statua sarà ospite dell’Istituto Sacro Cuore, in occasione del centenario della struttura. Anche qui si terrà un momento musicale (previsto per il 10 sera, ndr), con il coro delle voci bianche dell’I.C. “Cassano - De Renzio”. La Madonna sarà ospite dell’Hospice “Aurelio Marena” e della casa di riposo “Villa Giovanni XXIII” e sosterà nella Zona Artiginale per una celebrazione, prima di arrivare al Santuario dei Santi Medici dove rimarrà dal 18 al 26 Maggio. Nella serata del 24 in Basilica un momento musicale per orchestra e soprano con le musiche di Domenico Danza.

La festa entrerà nel vivo il 25, quando nei pressi di Porta Baresana si terrà il tradizionale rito dello scoprimento del quadro di Gennaro Somma (di cui ricorre il centenario, ndr) e dell’accensione musicale delle luminarie, per il secondo anno curate dai Faniuolo di Putignano. Il 26 la statua, dopo la solenne celebrazione, sarà traslata dal Santuario alla Cattedrale - dove mons. Cacucci celebrerà la messa. La sera partirà il corteo processionale.

Tra gli eventi di spicco il concerto di Paolo Belli e la sua big band, organizzato per sabato 28 Maggio in piazza Cavour. La domenica spazio ai giovani Fabio De Gennaro e Francesca Di Coste e ai BundaMove, mentre il lunedì si terrà un concerto di musica etnica a cura di Antonio Da Costa. In piazza Moro verrà allestita la tradizionale cassa armonica, che vedrà le esibizioni delle bande “Delle Cese” e “Bastiani Lella”, assieme a quella di Francavilla Fontana e gli ospiti di “Flatatum”, il festival dedicato alle bande co-organizzato dall’associazione “Davide Delle Cese”.

Tante le iniziativi collaterali a partire dallo spettacolo delle fontane danzanti del 29 nei pressi della Villa Comunale, dove sarà allestita una gigantesca vasca. Domenica 22 in viale Giovanni XXIII si terrà la festa dei “Giò Madonnari”, mentre al Museo Archeologico e al Torrione saranno aperte le esposizioni fotografiche di Piero Amendolara e Nicola Bastiani. Venerdì 27 il corteo storico a cura dell'Accademia della Battaglia.

“Facciamo le feste perché questa città si ritrova nel culto mariano - ha spiegato il presidente del Comitato, Nicola Pice - si tratta di trasferire un culto nel tempo, nella convinzione che la memoria sia l’anima della collettività”. “In questo contesto storico organizzare una festa patronale non è facile, sembra quasi che ci sia uno scontro tra tradizioni e tecnocrazia - gli ha fatto eco Mangini - ma il Comune continua a riconoscere in questa occasione un momento per promuovere la città. D’altronde nell’intera area metropolitana Bitonto è uno di quei Comuni che offre tanto in questo periodo”. Tesi sostenute anche dal padre spirituale don Ciccio Acquafredda che ha parlato del miracolo come “elemento per ritrovarsi sotto la fede”.