Urban Center. Venerdì prima assemblea partecipativa

di La Redazione
Cronaca, Video
21 aprile 2016

Urban Center. Venerdì prima assemblea partecipativa

Si terrà al Torrione. l'UC parteciperà al Congresso dell'IN di Urbanistica

L'Assessorato alle Politiche Urbanistiche rende noto che venerdì 22 aprile, presso il Torrione Angioino alle ore 19, sarà convocata la prima Assemblea Partecipativa. Durante l'adunanza sarà presentato il sito dell'Urban Center ed il suo funzionamento nel perseguimento degli obiettivi di partecipazione delineati nell'Atto di Indirizzo del PUG in accordo con le indicazioni contenute nel DRAG della Regione Puglia.

Durante la presentazione del sito sarà approfondito il protocollo operativo già reso pubblico alcune settimane fa. In particolare saranno esplicate le procedure per l'attivazione dei Focus, i metodi per partecipare alle attività dei Focus, gli strumenti utili al confronto permanente sulle tematiche dei Focus.

Inoltre saranno presentati i primi Focus attivi grazie all'intervento dei componenti del gruppo SYM che nel frattempo ha visto aumentare le adesioni raggiungendo un numero che va oltre le cinquanta persone.

 

Cosa è l'Urban Center?

 

"L'Urban Center Bitonto è partecipazione, attivismo, passione come dimostra il video che assieme ad alcuni elaborati grafici accompagnerà la nostra città durante i lavori del XXIX Congresso dell'Istituto Nazionale di Urbanistica che si terrà a Cagliari dal 28 al 30 aprile prossimo. Il tema del Congresso Nazionale è "Progetto Paese" e la principale mission dell'evento è: "Per una nuova stagione di buona urbanistica, si tratta di far tesoro dei saperi esperti, dei princìpi di buon governo, delle capacità di procedere utilizzando metodi e strumenti collaudati riuscendo nel contempo ad apprendere dal nuovo" - si legge nella nota dell'Assessorato - L'Urban Center Bitonto è stato selezionato perchè ritenuta un'esperienza in linea con gli obiettivi di questo autorevole evento nazionale. E' un onore per tutti coloro che hanno reso possibile questo e per tutta la città".

"Il confronto, intellettualmente onesto e sui contenuti, la collaborazione ed il rispetto pensiamo debbano essere il metodo che possa portare la nostra comunità verso un futuro migliore" sono la base di partenza del lavoro dell'Urbana Center - al centro nelle ultime settimane di alcune polemiche che hanno coinvolto gli ordini professionali degli architetti e degli ingegneri e l'opposizione politica cittadina. "L'aggressività come 'unico mezzo democratico per destare le coscienze'  la lasciamo ad altri".