Tafuto a Natilla: 'Siamo nuovamente orgogliosi della nostra città'

di La Redazione
Politica
15 aprile 2016

Tafuto a Natilla: 'Siamo nuovamente orgogliosi della nostra città'

La Costituente replica alle accuse del dem contro il Sindaco. Il primo cittadino: 'Perchè tirare in causa Pice se si era all'opposizione?'

"Abbaticchio ci ha resi orgogliosi della nostra città". Dino Tafuto, segretario di Rifondazione Comunista e rappresentante della Costituente di Sinistra di Bitonto, replica a Natilla, dopo il commento rilasciato dal consigliere dem sull'intervista al sindaco Michele Abbaticchio pubblicata nei giorni scorsi da BitontoTV.

A Natilla che sosteneva come la città fosse cambiata in peggio, Tafuto risponde che, a suo avviso, "Abbaticchio non solo ha cambiato Bitonto, ma ha dato nuovamente linfa al senso di appartenenza dei bitontini, che adesso possono vantarsi del proprio territorio". "Quello di Natilla è un modo di fare politica quasi curtense - continua il portavoce della Costituente - è deludente il fatto che un esponente importante di un partito come il PD continui su questa linea politica (il riferimento è alla querelle sul Gps, ndr), certamente non offre una bella immagine della sezione".

Più lapidario il primo cittadino che "non ha tempo da perdere su queste polemiche che hanno stancato ampiamente tutti quanti". Il Sindaco rifiuta di rispondere sulla questione della ricandidatura, che - come precisato nell'intervista - non intende far passare attraverso le primarie e che dovrà essere supportata da una coalizione senza sostenitori last minute. L'unico "dispiacere" per Michele Abbaticchio è stata la chiamata in causa di Nicola Pice: se secondo Natilla il Sindaco ha raccolto i frutti dei due governi del professore, Abbaticchio ricorda di come abbia "sempre espresso giudizi lusinghieri e valutazioni positive (sull'operato Pice, ndr). Al contrario di Natilla nella seconda amministrazione Pice. All'epoca il Natilla era all'opposizione in seno al centrodestra. O sbaglio?". Riferendosi ai trascorsi politici dell'attuale dem, eletto nel 2003 tra le lista di Forza Italia a sostegno di Michele Coletti.

Natilla che "deve rispondere ancora alle domande sulla questione Cerin" ricorda Tafuto che sta lavorando alla petizione per far luce sulla vicenda: "come sinistra non possiamo delegare tutto alla magistratura".