Domenica la grande Fiera di San Leone

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
09 aprile 2016

Domenica la grande Fiera di San Leone

Tutte le informazioni sul tradizionale appuntamento fieristico

Domenica 10 aprile si rinnova il tradizionale appuntamento con l'antica Fiera di San Leone, tra gli eventi fieristici più importanti della Puglia, che affonda le origini nel Medioevo.

Le origini. "La Fiera di San Leone - come scrive Vittorio Stagnani sulla Gazzetta del Mezzogiorno - in origine durava una settimana e, durante il periodo aragonese,il giorno dell'inaugurazione era così importante che un corteo, solenne per la partecipazione di nobili, dame, clero, e armigeri, partiva dall'abbazia di San Leone, preceduto dal gonfalone cittadino, dalle insegne reali. Il corteo s'avviava accompagnato dal suono delle trombe e da rullio dei tamburi sino alla zona della fiera dove ad accogliere i dignitari c'erano l'abate e i monaci del monastero. Dopo la benedizione la fiera era aperta al pubblico: commercianti, contadini, pastori, trafficanti, artisti, borsaioli, massaie e da curiosi viaggiatori.
Il fronte espositivo era occupato, oltre che mercanti locali, anche da gruppi di commercianti che arrivano a Bitonto persino da Milano, Firenze, Venezia, dai Balcani per vendere bestiame, tessuti di seta, di lana, telerie, panni, attrezzi agricoli, finimenti per cavalli, oreficeria e ferramenta".

La Fiera del 2016. L'edizione di quest'anno si presenta con alcune significative novità. La Fiera sarà visitabile dal primo mattino e sino alle ore 20. Gli operatori commerciali troveranno posto nell'area mercatale "del martedì" compresa tra via Berlinguer, via Ugo La Malfa e piazza Unità d'Italia. Alle consuete categorie merceologiche (tessili, abbigliamento e arredo casa) si affiancheranno gli stand di "Campagna Amica" e quelli dedicati all'eno-gastronomia. Prevista anche una galleria dedicata all'artigianato lungo via Ragni, che così fungerà da asse di collegamento dell'area fiera con la parte centrale dell'abitato.

Gli eventi collaterali. Lungo il percorso che dal centro città conduce all'area mercatale i visitatori saranno accompagnati dall'animazione musicale della Free Band. Al Torrione Angioino, invece, sarà aperta "Vinyl Bit", la mostra-mercato dedicata al vinile, organizzata dall'associazione "Blu & Soci", in collaborazione con il Comune di Bitonto e il Parco delle Arti Bitonto. L'evento, pensato come una grande esposizione fieristica, è il primo nel suo genere a Bitonto e si propone di diventare un appuntamento fisso per tutti gli appassionati di musica e i collezionisti di vinili. All'interno della galleria della storica fortificazione (accessibile da Piazza Cavour) saranno presenti decine di espositori, provenienti dalla Puglia, dalla Campania e dalla Basilicata. Sabato 9 Aprile, dalle 16:00 alle 21:00, e domenica 10, dalle 9:00 alle 19:00, sarà possibile fare un giro tra gli stand, per un ritorno al passato, negli anni delle grandi produzioni discografiche: la gold era degli studi di Abbey Road, le storiche collezioni della Motown e della Chess Records, le rarità e i bootleg che ogni collezionista sogna di fare propri.

La viabilità. Dalle 8 alle 20 sarà attivo un collegamento con bus navetta gratuito in partenza ogni 15 minuti da piazza Marconi nelle vicinanze del Bar Luna. Nelle vie interessate dalla Fiera di San Leone la Polizia locale ha istituito il divieto di sosta con rimozione e di circolazione per tutti i veicoli dalle ore 5 alla mezzanotte. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all'Ufficio IAT del Torrione Angioino (080.3739912).