Torna il progetto 'Cinema a colazione'

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
04 marzo 2016

Torna il progetto 'Cinema a colazione'

L'associazione Just Imagine ha portato i giovani alunni delle primarie al cinema

L'edizione 2015-16 di "Cinema a colazione", il progetto nato in seno alle nuove progettualità dell'A.G.I.S. Scuola di Puglia e Basilicata, riprende il percorso educ(re)ativo sperimentato lo scorso anno, proprio dal miglior traguardo raggiunto, ovvero il vivace e fecondo riscontro di pubblico, composto per l'occasione da piccoli concittadini.

«Non lasciare all'occasionalità, la coltivazione di una coscienza civica, intellettuale e non da ultimo artistica, è l'idea che "Cinema a colazione" tenta di perseguire in forza e a sostegno dell'imprescindibile valore della continuità didattica», spiega l'autrice del progetto, Carmen Albergo.

Il tema dell'ecologia ha fatto virare il progetto verso un focus diacroncio, che coniugasse l'autorialità della settima arte con la praticabilità di nuovi eco-valori. Le classi degli Istituti "Fornelli" (con 137 partecipanti), dell'Ist. "Cassano" (142 partecipanti), della "don Tonino Bello" di Palombaio e Mariotto (con 171 studenti) e dell'Ist. "Sylos" (con 104 partecipanti), dopo aver fatto colazione in aula, hanno fatto visita al Cineteatro Coviello, accompagnati dalle insegnanti, per assistere alla visione di alcuni dei capolavori del regista giapponese Hayao Myazaki.

Il 1 marzo le IV e V classi della scuola primaria e le classi I, II e III delle scuole secondarie di primo grado, hanno sognato con la piccola Chihiro ne "La città incantata"; il 3 marzo, invece, le I, II e III classi delle scuole primarie hanno visto "Ponyo sulla scogliera".

Il percorso dei ragazzi proseguirà adesso in aula con un "Case Study" in compagnia della film-maker, Giovanna Delvino. Il focus formativo sarà incentrato sul documentario "A.Q.U.A." (Arte, Quotidianità, Utilità, Antichità) su cui i ragazzi lavoreranno al fine di partecipare ad un contest. Le classi vincitrici viaggeranno verso "Il Piccolo Museo Didattico del Cinema" di S. Pio (Bari) per una visita guidata.

«È una enorme soddisfazione – ha spiegato il presidente dell'associazione promotrice Just ImagineViviana Minervini aver condotto così tanti studenti della nostra città al cinema. Sono grata a tutta la mia squadra che ha lavorato instancabilmente per la buona riuscita del progetto e ci auguriamo che i ragazzi possano serbare un buon ricordo di queste giornate di studio alternativo. Ringrazio, inoltre, tutte le aziende del territorio con cui abbiamo collaborato e l'amministrazione comunale per il supporto nei trasporti dalle frazioni».