Referendum trivelle. Anche Bitonto ha il suo Comitato per il sì

di La Redazione
Politica, Cronaca, Referendum Trivelle 2016
14 marzo 2016

Referendum trivelle. Anche Bitonto ha il suo Comitato per il sì

Il gruppo si riunisce al circolo Train de Vie. Stasera riunione organizzativa

Anche Bitonto ha il suo "Comitato per il Sì contro le trivelle". Il comitato nasce dall'iniziativa di singoli rappresentati di diverse realtà impegnate da tempo sul territorio di Bitonto, Palombaio e Mariotto, facenti parte del mondo associativo, culturale, politico e ambientale, di stampo trasversale ed accomunate dalla volontà di mobilitarsi per la vittoria del Sì contro le trivellazioni nel Mar Adriatico.

Lo scopo del Comitato è quello di informare la cittadinanza dell'importanza della data del 17 aprile, voluta "lo ricordiamo dal governo Renzi come slegata dall'election day" - scrivono i promotori -, e sensibilizzare e coinvolgere più fasce della popolazione possibile. L'adesione al Comitato, che si riunisce al circolo Train de Vie di Bitonto in via Carducci 11, è regolata da uno statuto informale "ed è aperta - fanno sapere - a tutti e tutte coloro abbiano intenzione di impegnarsi per la battaglia referendaria".

"Per cosa siamo chiamati a scegliere il 17 aprile? Il percorso che ha portato al quesito di questo referendum porta con sé tutta la battaglia degli ultimi anni contro lo strapotere delle multinazionali in materia di trivellazione, contro la decisione calata dall'alto delle strategie energetiche nazionali, contro lo stesso modello di sviluppo dipendente da idrocarburi, vecchio e perdente - scrivono dal Comitato - Per la decisione dei territori in tutto ciò che riguarda suolo, acqua e aria, per un modello di impianto energetico diverso e rinnovabile, per ridare voce alla cittadinanza in un momento di assopimento della volontà popolare".

Questa sera, alla sede del Comitato, si inizierà a discutere "dell'organizzazione di banchetti, eventi e di tutto quello che farà vivere la campagna per il Sì a Bitonto". L'invito del gruppo promotore è "continuare a mandare la propria adesione e unirsi a noi per la sfida che ci attende".

 

I primi promotori per il Comitato per il Sì:

Giuseppe Cazzolla (Fare Verde) Francesco Dimundo (Associazione in Jazz, Accademia della Battaglia) Clara Angela Brascia (Arci Train de Vie) Andrea Nicole Brascia (Arci Train de Vie) Pippo Viola (Libera) Giorgia Piglionica (Arci Train de Vie) Giusy Moretti (Arci Train de Vie) Noemi Malerba (Agesci Bitonto 3) Michele Zero (Giosef Puglia) Francesco Brandi (Città Democratica) Michele Vacca (Giovani Comunisti/e) Vincenzo Martinelli (Rifondazione Comunista) Nicola Abbondanza (Cenacolo dei Poeti) Antonio Brancale (SEL) Francesca Anna Ruggiero (Bitonto in Movimento) Isabella Serena Liso (Arci Rimescola) Davide Riccardi (Arci Rimescola) Luca Scaraggi (Progetto Comune) Francesco Antonio Caldarola (Colibrì) Nicola Sannicandro (La Mandragora) Marco Stellacci (La Mandragora)