Bitonto rappresentata a 'Federicus'

Francesco Decaro
di Francesco Decaro
Cultura e Spettacoli
11 marzo 2016

Bitonto rappresentata a 'Federicus'

Ad Altamura ci saranno Michele e Alessandra Morelli. Ma in città ancora nessuna manifestazione di questo genere

La Puglia è la terra di Federico II, il "puer Apuliae" che tanto ha detto al Sud Italia. Basti pensare alla magnificenza delle cattedrali romaniche e degli eterni castelli federiciani in città come Andria, Bari, Barletta, Lucera, Manfredonia, Oria. Mantenere vivi i miti, i colori e le tradizioni di un arco temporale che va dal XI al XV secolo, è compito di alcune associazioni presenti sul territorio che continuano, affrontando difficoltà di vario genere, a rievocare il Medioevo riportando al presente le giostre, le gare, i duelli e soprattutto gli ideali cavallereschi di amore, fedeltà e nobili sentimenti.

Tra questi c'è l'oriundo bitontino Michele Morelli, appassionato del medioevo ed arciere che, accompagnato da Alessandra, sua figlia (anch'ella arciera), parteciperà anche quest'anno, alla manifestazione tutta altamurana "Federicus". L'evento, articolato nelle tre giornate dal 23 al 25 Aprile 2016 vedrà protagonista il borgo antico della città che facendo un tuffo nel passato, offrirà ai visitatori uno stralcio di vera vita medievale. Nell'ambito di questo ormai insostituibile punto di riferimento per gli appassionati le compagnie arcieristiche provenienti da varie parti d'Italia, daranno vita ad un torneo valido per la classifica Lega Arcieri Medievali, che si svolgerà lungo le strade del borgo.

Morelli appartiene alla lunga schiera di appassionati del medioevo, riuniti in associazioni come la bitontina "Impuratus" (che partecipa da tre anni all'evento altamurano), fondata da Alessandro Sblano che, con la "Compagnia d'arme Stratus", promuove la diffusione della sherma medievale, non solo in singolar tenzone, o la "Compagnia arcieri biscegliesi", associata LAM, che ripropone non solo il tiro istintivo con l'arco storico, sia da guerra che da caccia, ma anche la realizzazione dell'attrezzatura necessaria a questa pratica.

Una passione che in molti sono costretti a coltivare fuori città, nonostante il borgo antico di Bitonto, con piazza Cattedrale e il fossato del Torrione, ben si presta alle rievocazioni medievali. Sono in tanti, arrivata la stagione dedicata a questi eventi, a chiedersi il perchè in città non si organizzino eventi sulla scorta di quello d'Altamura.