Savino Carbone vince il Premio Campione

Federica Monte
di Federica Monte
Cronaca
29 febbraio 2016

Il direttore di BitontoTV è stato premiato per un reportage sul Cara di Bari-Palese

Sono stati consegnati ieri, alla presenza del sindaco di Bari Antonio Decaro e del Presidente dell'Ordine dei Giornalisti, Valentino Losito, i premi della tredicesima edizione del "Premio Giornalista di Puglia – Michele Campione", in una cerimonia svoltasi presso il Palazzo di Provincia.

Tra i vincitori anche il bitontino Savino Carbone, nel settore cronaca per la carta stampata e web, con il reportage sul C.A.R.A. di Bari-Palese, il centro di accoglienza richiedenti asilo di Bari – Palese,apparso su BitontoTV e The Post Internazionale, giornale italiano online dedicato esclusivamente alle storie di politica internazionale, reportage e inchieste.
"Un'inchiesta giornalistica vecchio stile che racconta con sobrietà ed efficacia le storie invisibili degli ospiti del centro di accoglienza, una delle tante periferie della cronaca che aspettano di essere illuminate", questa la motivazione. Il premio è stato consegnato dal Prefetto di Bari, la dottoressa Carmela Pagano.

 

Il reportage apparso su BitontoTV

Il reportage apparso sul The Post Internazionale

 

Il premio alla carriera è andato a Annalisa Monfreda, giovane direttrice di Donna Moderna. Nella rosa dei vincitori - divisi nei settori Cronaca, Cultura e Costume e Sport - Roberto Guido del Corriere del Mezzogiorno, Vito Prigigallo, Giuseppe Dimiccoli e Giovanni Evangelista per la Gazzetta del Mezzogiorno, Lorenzo Turi di SkyTG 24, Marianna Canè per Rete 4, Michele Piscitelli di Repubblica Tv, Paolo Melchiorre dell'Ansa, Lucia Casamassima per La Lettura, Carlo Tesser di Repubblica.it e Donato Fasano per il Corriere dello Sport.

Istituito dall'Ordine dei Giornalisti della Puglia con la famiglia del giornalista scomparso alcuni anni fa (in collaborazione con Regione Puglia, Arcidiocesi e Università degli Studi di Bari), il premio giornalistico Michele Campione nasce per valorizzare il lavoro di colleghi pugliesi.