DUP. I socialisti presentano un emendamento sull'ASV

di La Redazione
Politica, Cronaca
20 febbraio 2016

DUP. I socialisti presentano un emendamento sull'ASV

Il gruppo consiliare chiede di stralciare dal documento la parte relativa alla vendita delle quote di partecipazione

A pochi giorni dalla seduta di Consiglio che dovrà approvare il Documento Unico di Programmazione, il gruppo PSI presenta un importante emendamento al provvedimento che riguarda l'Azienda Servizi Vari.

La proposta, firmata dal capogruppo Franco Mundo e sottoscritta dal consigliere Gala, punta a stralciare dal Documento la parte relativa alla partecipata comunale che, secondo alcune interpretazioni della nuova Legge di Stabilità, si prefigura come un "doppione" della Sanb, la nuova società a capitale pubblico facente capo al neonato ARO.

L'emendamento Mundo, infatti, propone di eliminare integralmente la parte del DUP che recita: "La costituzione della S.A.N.B. S.p.A. ha di fatto messo l'A.S.V. S.p.A. in tale posizione, quella di una Società partecipata direttamente dall'Ente, con funzioni non strettamente necessarie alle sue finalità istituzionali, poichè le stesse vengono (verranno) già svolte da una nuova società costituita appositamente a tale scopo secondo le norme vigenti [...] A ciò si aggiunge l'impossibilità del Comune a detenere partecipazioni in società che svolgano attività analoghe o similari a quelle svolte da altre società partecipate o da enti pubblici strumentali".

Questo perché "la Servizi Ambientali per il Nord Barese S.p.a., avente come principale finalità la gestione del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti", a tutt'oggi non sarebbe "operativa e non in grado di assolvere al compito per il quale è stata istituita", in quanto "sfornita di risorse umane, strumentali e finanziarie necessarie". Per di più l'ASV sarebbe stata già oggetto "di una importante razionalizzazione dell'organigramma societario in un'ottica di spending review, che ha comportato l'eliminazione del Consiglio d'amministrazione e dell'Amministratore delegato, sostituiti da un Amministratore unico scelto con un bando ad evidenza pubblica", nonché una società in salute, in grado di "aggiudicarsi in A.T.I. con altra società, il servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti nel Comune di Cerveteri" e di svolgere "in passato anche compiti di riscossione tributi".

Di conseguenza per Mundo e i socialisti andrebbero tranciati dal Documento i paragrafi relativi alla alienazione delle quote di partecipazione della società. D'altronde nel D.U.P. redatto dagli organi tecnici comunali, a pagina 201 al punto C.2.4. è scritto: "I risparmi da conseguire con la cessione della partecipazione in A.S.V. S.p.A. non sono immediatamente né facilmente valutabili" e pertanto, a detta del gruppo, "al momento non è possibile nemmeno valutare una qualche presunta antieconomicità della partecipazione del Comune di Bitonto in A.S.V. S.p.a.".