Capitale Italiana dei Giovani. Arriva la candidatura ufficiale della Città Metropolitana di Bari

di La Redazione
Politica, Cronaca
27 febbraio 2016

Capitale Italiana dei Giovani. Arriva la candidatura ufficiale della Città Metropolitana di Bari

Bitonto tra i Comuni nodi. Abbaticchio: 'Stiamo cambiando una intera generazione di pensiero politico'

Bari Capitale Italiana dei Giovani per il 2017?. La Città Metropolitana si è ufficialmente candidata a ricoprire il prestigioso titolo che viene assegnato annualmente alle città che hanno messo in campo efficaci politiche giovanili, valorizzando la creatività e la progettualità dei giovani, favorendo e stimolando la partecipazione attiva delle nuove generazioni.

Il riconoscimento di Capitale Italiana dei Giovani è promosso dal Forum Nazionale dei Giovani, in collaborazione con il Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri, l'Agenzia Nazionale per i Giovani e Anci Giovani. La Città metropolitana di Bari, dunque, con i suoi 200.000 studenti e 90.000 allievi universitari, custodisce un bacino di presenza giovanile imponente sulla popolazione complessiva (22%) e presenta un tessuto demografico giovanile tra i più significativi d'Italia.

"Investire sulle nuove generazioni è la prospettiva politica più importante che un'amministrazione può darsi per trattenere i suoi talenti e garantirsi una sostenibilità di lungo periodo – ha affermato il sindaco metropolitano, Antonio Decaro – . La Città Metropolitana di Bari vanta una infrastruttura scolastica, di ricerca, culturale ed economica che va valorizzata, messa maggiormente a sistema e orientata allo sviluppo di nuove occasioni di lavoro e di crescita per i nostri giovani. Il nostro obiettivo è utilizzare tutti gli strumenti nazionali e comunitari della programmazione 2014-2020 per rafforzare i servizi e le realtà nate in questi anni e migliorare l'attrattività del nostro tessuto socio-economico, creando per i nostri giovani le possibilità per scegliere la nostra terra ed essere protagonisti del loro futuro".

"La candidatura a Capitale Italiana dei Giovani è frutto di un lavoro di staff fortemente indirizzato dalla volontà politica di tutto il Consiglio Metropolitano - scrive il vicesindaco Abbaticchio in una nota - la visione strategica è stata deliberata a gennaio con l'imperativo di valorizzare i nostri talenti, offrire ai nostri ragazzi una terra più vicina alle loro aspettative, con nuovi centri di aggregazione e nuove prospettive lavorative. Stiamo cambiando insieme una intera generazione di pensiero politico".

Bitonto, per di più, riveste una ruolo importante nella candidatura: rientra tra i 17 Comuni metropolitani nodi della rete costituita per la Capitale Italiana, selezionata tra quelli più sensibili e protagonisti di interventi a favore dei ragazzi.