Filumena Marturano in scena al De Gennaro

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
27 gennaio 2016

Filumena Marturano in scena al De Gennaro

La commedia di De Filippo sarà interpretata da Amici per la crepapelle

"Filumena è la più cara delle mie creature" con queste parole Eduardo De Filippo definiva la sua figura teatrale più riuscita. Scritta in quindici giorni nel 1946, tradotta in tutto il mondo "Filumena Marturano" sarà messa in scena il 30 e 31 gennaio presso l'auditorium Anna ed Emanuele De Gennaro in un adattamento in vernacolo bitontino dalla compagnia teatrale "Amici per la crepapelle", in partnership con BitontoTV.

"I classici fanno paura, spesso allontanano. Il testo edoardiano ha una portata rivoluzionaria e non ha età, veicola valori universali, sempre attuali. L'obiettivo che ci siamo proposti è quello di avvicinare il popolo ad un'opera così perfettamente riuscita. Il testo non è stato stravolto, solo tradotto in bitontino" spiega il regista Carlo Pice.

Protagonista indiscussa della scena, Filumena tesse il filo del dramma con sapienza e determinazione. Ha tre figli, avuti da tre uomini diversi, li ha voluti, li ha cresciuti, li ha assistiti, rimanendo nell'ombra senza mai rivelarsi come madre. Uno dei tre è il figlio di Domenico Soriano, ed è questa la molla teatrale che tiene in scacco l'uomo per tutta la piéce: la pregherà, la supplicherà di rivelarglielo, ma Filumena non può dirglielo perché "i figli sono figli" e devono essere tutti uguali.

 

Info 3382991019