Quel Bitonto-Barletta valevole per la C2

Massimiliano Dilettuso
di Massimiliano Dilettuso
Sport
12 dicembre 2015
Photo Credits: Us Bitonto 1921

Quel Bitonto-Barletta valevole per la C2

Domenica i leoncelli ospitano la squadra barlettana. Ma i pensieri vanno allo storico match della stagione 2007/2008

Domenica prossima il campo sportivo "Città degli Ulivi", in occasione della 16^ giornata del campionato di Eccellenza Puglia girone A, sarà il terreno di gioco che vedrà contrapporsi l'US Bitonto 1921 e l'ASD Barletta 1922.

L'ultimo scontro tra le due fazioni risale alla stagione sportiva 2007-2008 e il suo esito è ancora vivo nelle menti di tutti i bitontini che seguono la formazione neroverde. Il Bitonto, dopo una strepitosa stagione che vide la formazione nostrana in vetta alla classifica per buona parte dell'anno, si classificò terzo alle spalle dell'acerrima nemica di quel campionato, il Barletta, appunto, e della capolista Aversa Normanna. Quindi, di diritto, si assicurò un posto d'accesso ai play-off di categoria dove vinse il primo turno contro il Pomigliano.

 

Gli ultras del Bitonto durante il match d'andata al Città degli Ulivi

 

Il secondo turno, invece, contrappose i leoncelli proprio al Barletta: il match d'andata si disputò in un "Città degli Ulivi" gremito (si contavano più di 3000 tifosi, di cui circa un migliaio giunti da Barletta, ndr) e si concluse con un 0-0.
Dunque, le speranze dei leoncelli erano riposte nella gara di ritorno che si giocò nel "Cosimo Puttilli" di Barletta, che però si concluse con un 1-0 a favore dei barlettani. I sogni del Bitonto furono infranti da un Barletta più compatto e decisivo che continuò la sua scalata fino alla Serie C2 (raggiunta, tuttavia, tramite un ripescaggio, ndr). Da quel momento, i biancorossi raggiunsero finanche la Serie C1 e rimasero tra i professionisti sin quando la scorsa estate, dopo un fallimento societario, furono costretti a ripatire dall'Eccellenza.

 

Il match di ritorno a Barletta

 

Invece, accadde l'esatto opposto per il Bitonto che l'anno successivo rigiocò la Serie D, ma si salvò per un soffio. Ciò nonostante, nell'annata 2009-2010 non riuscì a ripetere il prodigio avvenuto la stagione precedente e retrocesse in Eccellenza - dopo aver perso lo scontro decisivo dei play-out con il Pisticci – però, per problemi finanziari, decise di ripartire dalla terza categoria (la categoria di calcio a 11 più bassa, ndr). Eppure, i leoncelli furono capaci di risollevarsi repentinamente ed infatti l'anno scorso sono tornati in Eccellenza dopo sole cinque stagioni disputate nei campionati sottostanti.

Attualmente, dopo sedici giornate disputate, il Barletta è la terza forza della massima serie pugliese (girone A), mentre il Bitonto è sestultimo (a solo un punto dai play-out, ndr) poiché reduce di risultati poco positivi che però non discostano i leoncelli dal notevole obiettivo dei play-off, distante solo sei lunghezze. Un match denso di storia e ricordi, che diventa dunque fondamentale per l'inseguimento degli obiettivi stagionali delle due squadre.

 

In foto Luciano Pignatta dell'US Bitonto 1921