Mangini: 'Sarà un Capodanno speciale. Capodanza'

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
03 dicembre 2015

Mangini: 'Sarà un Capodanno speciale. Capodanza'

L'assessore fornisce alcune anticipazioni sul megaevento in programma per festeggiare l'anno nuovo

"Abbiamo fatto una scelta particolare". Così l'assessore al Marketing Territoriale Rino Mangini annuncia l'arrivo di "Capodanza" il festival-evento con cui il Comune di Bitonto festeggerà l'arrivo del 2016. "Abbiamo scelto di vivere un Capodanno popolare nel senso più nobile del termine. Abbiamo scelto di vivere un Capodanno Mediterranneo e Meridionale. Abbiamo scelto la musica, i canti e le danze che ci accompagnano come popolo da secoli...ritmi e melodie che accomunano popoli diversi in grado di confrontarsi e riconoscersi anche e soprattutto perchè figli di radici comuni! Il nostro Capodanno non durerà l'attimo di una festa di poche ore la notte di S.Silvestro. Durerà 5 giorni, dal 28 dicembre al 1 gennaio. Sarà Capodanza!" scrive il delegato comunale sui social network.

Nonostante i dettagli completi arriveranno solo nei prossimi giorni, Mangini conferma quanto riportato già in esclusiva da BitontoTV: non un semplice Capodanno, ma un festival internazionale (Capodanza, appunto, organizzato dall'associazione FolKart nell'ambito del progetto Apulia BalFolk, ndr) che vedrà la partecipazione di musicisti e danzatori da ogni parte dell'Italia, in particolar modo dal bacino del Mediterraneo. Cinque giorni di stage, concerti, danze in piazza, jam session, concerti sacri e profani, in giro per alcuni luoghi simbolici di Bitonto, che toccheranno il culmine nella maratona del Concerto Danza del 31 dicembre in Piazza Cattedrale.

 

Abbiamo fatto una scelta particolare.Abbiamo scelto di vivere un Capodanno popolare nel senso più nobile del...

Posted by Assessore Mangini on Mercoledì 2 dicembre 2015

 

Dal sito di Carovana FolkArt si legge che tra le compagnie di danza che arriveranno a Bitonto ci saranno la Duo Absynthe (Francia), l'Eric Thézé (Francia), la Duo S.Baldan - A. Sangineto (Veneto), la Tre Quarti (Napoli-Roma) e la salentina Officina Zoè. Mentre gli insegnanti che cureranno gli stage sono: Daniel Sandu (Romania) per le danze gipsy e rumene, Noemi Bassani (Varese) per le danze balcaniche e internazionali, Ciro Troise (Roma) per le varianti scottish e mazurche e Claudio Cesaroni (Firenze) per bourrè e varianti.

Più di 300 tra musicisti, danzatori e organizzatori soggiorneranno a Bitonto per i cinque giorni della kermesse, "molti altri giungeranno a Bitonto per l'evento". "Scendiamo in piazza, riviviamo le tradizioni che ci sono state consegnate dai nostri padri, sentiamoci comunità aperta all'incontro e al dialogo! - è l'invito di Mangini - Saluteremo il nuovo anno, il futuro, non dimenticando le nostre radici culturali".