Il teatro è una scoperta

Elsa Palmieri
di Elsa Palmieri
Cultura e Spettacoli
02 dicembre 2015

Il teatro è una scoperta

Ha inizio la stagione teatrale domenicale per famiglie presso il Teatro Traetta

"Con i bambini si può osare, si può volare alto e noi adulti dovremmo attingere dalla loro curiosità, dall'incanto". Con queste parole, la titolare della libreria Hamelin, Gianna Lomangino apre l'incontro stampa di presentazione del progetto teatrale per le famiglie. Torna, infatti, la stagione di prosa parallela dopo i clamorosi sold-out dello scorso anno con diverse novità appositamente studiate "per migliorare ulteriormente la qualità del servizio e soddisfare un pubblico "cresciuto". "Abbiamo aggiunto spettacoli e seguito un'altra linea guida: mentre l'anno scorso abbiamo messo in scena fiabe rivisitate, quest'anno il tema sarà l'avventura, la scoperta, la ricerca. Si è conservata la qualità della scelta dagli spettacoli e in più si è aggiunta la fascia d'età a cui è consigliata la visione, proprio per dare l'idea di spettacoli fatti su misura" spiega Elisabetta Tonon, responsabile del progetto artistico.

La stagione partirà ufficialmente il prossimo 6 Dicembre con "Incanto di Natale", il concerto del Coro di Voci Bianche Caffarelli e dell'Orchestra del Teatro. Il 3 gennaio la Bottega degli Apocrifi porterà in scena "Nel bosco addormentato", una rilettura de "La Bella Addormentata", mentre il 24 Gennaio sarà la volta de "Il Viaggio di Luna" della compagnia teatrale Granteatrino. "Pulcinella e la follia d'amore" sarà protagonista il 14 Febbraio. "I vestiti nuovi dell'imperatore" (20 Marzo) promosso dall'Aretè Ensemble, e il suggestivo spettacolo green "Il Re degli Alberi" - in programma ai Giardini Pensili il 3 Aprile - chiuderanno la stagione.

E' importante capire l'utilità di un servizio simile perché questo non consente solo alle famiglia di passare del tempo insieme grazie ad eventi culturali ed educativi, ma "viene coltivato il pubblico di domani, un pubblico che non avrà bisogno di essere inseguito" come definisce l'assessore Rino Mangini. Come lo scorso anno, il prezzo dei biglietti sarà contenuto.I tickets saranno venduti a 7,50 euro per un posto in platea, a 5 per gli ordini laterali, inoltre sono previste numerose convenzioni.

Il responsabile dell'Ufficio Progetti e Ufficio Teatro Ragazzi del TPP, Lino Manosperta sottolinea l'importanza che progetti simili hanno sull'aspetto sociologico e costitutivo: "partecipare ad uno spettacolo è un momento in cui il bambino si sente legittimato e allo stesso modo anche il genitore legittima il proprio figlio, un momento in cui i piccoli hanno modo di relazionarsi con l'arte interagendo con la propria visione delle cose"."Il teatro è un pezzo d'immagine - afferma il sindaco Michele Abbaticchio - ma anche un momento di crescita culturale collettiva. Per questo dobbiamo prestare sempre molta attenzione alle nuove generazioni e cercare di avvicinarle sempre più alla cultura".