Gal. Ripulite le strade dei percorsi turistici

di La Redazione
Cronaca
22 dicembre 2015

Gal. Ripulite le strade dei percorsi turistici

L'intervento è stato presentato ieri in conferenza stampa

Una pulizia straordinaria dell'agro rurale locale per rilanciare una porzione di territorio in chiave turistica. È questo l'obiettivo del Gal Fior d'Olivi che nelle scorse settimane ha ripulito le campagne dei territori di Bitonto, Terlizzi e Giovinazzo interessate dal progetto di promozione turistica Percorsi del Gusto, delle Chiese e delle Architetture Rurali e delle Piante dei Fiori.

L'intervento, presentato ieri in conferenza stampa alla presenza del presidente Nicola Mercurio, del sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio e del responsabile della Comunicazione del Gal Pasquale Scivittaro, è costato 60.027,12 euro. "Si è trattato prevalentemente di aree degradate per abbandono di rifiuti inerti di ogni genere o di beni ingombranti dimessi - si legge nella nota diffusa ai media - L'intervento di recupero di questi siti si è concretizzato attraverso una profonda pulizia delle aree, prevedendo la rimozione con destinazione dei materiali allo smaltimento in impianti autorizzati e/o al recupero, fatto salvo la presenza di manufatti in amianto o rifiuti pericolosi".

 

 

Un esempio prima e dopo l'intervento

 

La pulizia delle aree pubbliche (che ha interessato le aree nei pressi di contrada Pozzo Cupo, via vecchia Molfetta, le strade nei pressi dell'Annunziata, la zona di Torre Cela) è stata condotta attraverso la movimentazione, demolizione o disfacimento dei rifiuti con il recupero e/o l'allontanamento di materiali e manufatti di qualsiasi natura e consistenza. Per lo più materiali di risulta, pneumatici usati, amianto. Ma anche medicinali e scarti fito-sanitari.

 

Scopri i Percorsi del Gal Fior D'Olivi

 

Intanto il progetto dei percorsi prosegue a marce forzate e si lavora per costruire la rete. Sono infatti in fase di conclusione i lavori per i nuovi infopoint e centri visita, localizzati a Bitonto presso l'ex Convento delle Olivetane - probabilmente sarà inaugurato entro fine anno -, a Terlizzi presso il Chiostro delle Clarisse e a Giovinazzo presso l'ex convitto Matteo Spinelli.

I numeri della misura sono importanti: duecentosessanta ichilometri di strade segnate e tracciate, oltre cento luoghi ed aziende da visitare, più di seicento segnali di indicazione siti e direzione percorsi, nuovi infopoint e centri visita, tre itinerari che abbracciano le eccellenze di tre Comuni.