Fare cucina sostenibile si può. Le guide Radici spiegano come

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
01 dicembre 2015

Fare cucina sostenibile si può. Le guide Radici spiegano come

Saranno presentate domani le guide dedicate alla ristorazione durante un evento a Bitonto

Una serata dedicata all'alta gastronomia e alla riscoperta dei sapori della tradizione locale. Mercoledì 9 dicembre, alle ore 18.00 a Bitonto presso il Convivium Sancti Nicolai in Piazza Cattedrale, sarà presentata al pubblico le guide Radici Wines, Restaurants e Pizzerias, un ampio affresco della cucina pugliese con l'indicazione dei 75 vini vincitori a Radici del Sud 2015, i 109 ristoranti e le 91 pizzerie recensiti di Puglia e dintorni, tra tante conferme e realtà inserite di fresco che testimoniano la continua crescita ed evoluzione della ristorazione pugliese.

Radici darà avvio al progetto che coinvolgerà le affermate realtà della ristorazione pugliese nell'offerta di una cucina sostenibile per l'avventore che voglia osservare diete specifiche rendendo un utile servizio alla folta schiera di chi ha la necessità di seguire una particolare dieta che tenga conto di intolleranze o disordini metabolici, ma non per questo intende rinunciare ai piaceri della tavola. In collaborazione con medici nutrizionisti, gli chef che rendono onore alla gastronomia locale appronteranno menù presto disponibili sulla tavola dei loro ristoranti, capaci di andare incontro alle più diverse esigenze di chi pone alla base del proprio benessere un determinato regime alimentare e di chi in ogni caso ha bisogno di tenere d'occhio la portata calorica della propria dieta.

Il progetto sarà presentato in occasione dell'uscita delle nuove edizioni delle Guide di Radici dove oltre ai curatori e ai recensori delle tre guide interverranno il professor Antonio Moschetta, ricercatore, esperto di patologie metaboliche e infiammatorie, direttore scientifico dell'istituto oncologico di Bari e il dott. Pippo Amoruso, biologo specialista in scienze dell'alimentazione.

L'evento proseguirà dalle 20,30 nei locali interni e nel dehors dell'attiguo ristorante il Patriarca di Bitonto dove si serviranno pizze proposte dal pizzaiolo Alessandro Pastoressa insieme allo chef e patron Emanuele Natalizio, che proporrà il suo "panino della Città degli Ulivi" per la degustazione delle varie cultivar del territorio, e i valenti chef Rocco Violante del ristorante 900 di Bitetto, Cosimo Russo del ristorante Aqua di Porto Cesareo, Nicola Russo del ristorante Al primo Piano di Foggia e Stefano D'Onghia del ristorante Botteghe Antiche di Putignano.
Durante la serata sarà possibile degustare presso i banchi d'assaggio appositamente allestiti i 75 vini vincitori delle varie categorie di appartenenza a Radici del Sud 2015 che godranno nella relativa guida Radici Wines 2016 di uno spazio di particolare approfondimento e rilievo.