Consiglio. Via libera all'assestamento di bilancio

Savino Carbone
di Savino Carbone
Politica
01 dicembre 2015

Consiglio. Via libera all'assestamento di bilancio

Prelevati 400 mila euro dall'ASV per coprire gli aumenti del costo di conferimento rifiuti

In una seduta caratterizzata dalle numerose assenze (out Natilla per i dem e il gruppo Psi, ndr), il Consiglio Comunale approva l'assestamento di bilancio. Un provvedimento normativo funzionale all'esercizio finanziario di Palazzo Gentile, che integra alle voci del bilancio di previsione approvato nei scorsi mesi i trasferimenti e le uscite seguenti.

Al netto delle manovre che riguardano i soliti trasferimenti statali e regionali (legati all'edilizia scolastica, al welfare e all'ambiente, per un totale complessivo di oltre 250mila euro di entrate extra), il documento parla anche di un prelievo di utili per un valore di 417 mila euro dal fondo riserva dell'Azienda Servizi Vari. Una scelta, anticipata già nella giornata di ieri da BitontoTV, fatta per coprire gli aumenti del costo di conferimento dei rifiuti nelle discariche fuori provincia, attivato all'indomani della crisi del ciclo rifiuti che ha comportato la chiusura di numerosi siti di smaltimento del nord barese. Su cui, però, il capogruppo dem, Francesco Paolo Ricci, solleva qualche dubbio: "Questo provvedimento significa che siamo arrivati alla frutta. D'altro canto perchè non ci avete pensato prima?".

Le perplessità del corno di minoranza dell'assise arrivano dal fatto che, prelevando gli utili della parte pubblica, si autorizza il privato a fare altrettanto, aumentando del 40% la somma degli utili effettivamente sottratti all'azienda. "Di fatto - spiega Ricci - depauperiamo l'azienda di un fondo di circa 700 mila euro". L'assessore Daucelli, tuttavia, ha difeso la scelta, "fatta per evitare l'aggravio della prossima Tari ai cittadini", ricordando che nel 2005 l'Amministrazione Pice aveva condotto un'operazione simile, prelevando una somma di circa 300 mila euro dalle casse dell'Azienda. "Fortunatamente - aggiunte il sindaco Abbaticchio, arrivato a termine del Consiglio perchè impegnato in Regione - l'ASV in questi anni è riuscita a piazzarsi sul mercato stipulando contratti con Terlizzi e Cerveteri, aumentando quindi le entrate"

L'assestamento, inserito per ultimo all'ordine del giorno, comunque passa con i voti favorevoli della maggioranza. Come gli altri punti, tra cui quello sul Programma Comunale di Interventi per il Diritto allo Studio (su cui c'è stata l'unanimità, ndr) e una variazione di bilancio legata alle nuove progettualità del Sac Nord Barese, che scatena nuovamente la polemica sulla paternità del programma tra il forzista Damascelli (vicesindaco durante la scorsa Amministrazione, ndr) e l'assessore Mangini ("Il Sac è un progetto approvato dalla scorsa Amministrazione, di cui l'attuale sta raccogliendo i frutti - sostiene l'azzurro - peraltro il Comune di Bitonto non sta facendo né più né meno rispetto le altre P.A. nell'intercettare fondi europei. Ormai è una prassi molto comune"). E qualche battuta sull'utilizzo dei social da parte dei membri dell'esecutivo di Palazzo di Città. "Bisognerebbe istituire un assessorato ai Servizi Social - è la provocazione ironica di Ricci - perchè su Facebook si risponde velocemente e c'è silenzio sulle nostre interrogazioni?".